Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Renzi anche oggi non parla ma scherza, ”Non e’ giornata”

colonna Sinistra
Martedì 26 febbraio 2013 - 19:27

Elezioni: Renzi anche oggi non parla ma scherza, ”Non e’ giornata”

(ASCA) – Firenze, 26 feb – Anche oggi Matteo Renzi non harotto il ‘silenzio’ sul risultato delle elezioni. Per il’rottamatore’ e’ stata una giornata di lavoro amministrativo,senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti. Uniche parole in tema elettorale sono state quelle alcentro di un ‘siparietto’ che si e’ svolto durante unaconferenza stampa nella sede della Regione Toscana intornoall’ora di pranzo. Nel suo intervento, il presidentedell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Gimpiero Maracchi haaffermato che ”siamo un Paese senza continuita”’. A quelpunto Renzi, come si vede in un video di Repubblica Tv, haalzato gli occhi dall’iPhone e ridendo lo ha interrotto:”Non e’ giornata”. Per il resto silenzio assoluto, cosi’come ieri.

Poi Renzi e’ rientrato in Palazzo Vecchio. Chiuso nel suostudio, sicuramente, avra’ visto in Tv la conferenza stampadel segretario Pierluigi Bersani, prima di presiedere lagiunta comunale. Poi, in serata, seguira’ in Tv la partitadella Fiorentina. Anche su Facebook e Twitter, i social network solitamentemolto utilizzati dal primo cittadino, non c’e’ segno di’post’. Sul suo profilo Facebook, pero’, gia’ da ieri, cisono centinaia di commenti di utenti che chiedono un suoritorno in campo, dopo la sconfitta alle primarie. ”Matteoe’ arrivata l’ora del cambiamento. Il messaggio e’ arrivatoforte e chiaro a tutti. Siamo con te. Ora tocca a te”,scrive ad esempio Francesca.

”Rifai il pieno al camper!”, aggiunge Ale. C’e’ pero’ anchechi critica l’attivismo dei ‘renziani’ sul social network:”Non dimenticare – scrive Gabriella – che la decisione e’venuta dalle primarie e poi non si parla cosi’ dopo ilrisultato, non e’ corretto, se invece andava bene? Se lepersone si sono fatte attirare da sirene di facili promessenon e’ tutta colpa di Bersani”.

afe/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su