Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Finocchiaro (Pd), no a larghe intese. Vendola non si tocca

colonna Sinistra
Venerdì 22 febbraio 2013 - 12:22

Elezioni: Finocchiaro (Pd), no a larghe intese. Vendola non si tocca

(ASCA) – Roma, 22 feb – ”La grande coalizione e’ fuori dalnostro orizzonte. Abbiamo partecipato alla ‘stranamaggioranza’ del governo Monti, ma gia’ da allora sostenevamoche il Paese dovesse avere un governo politico. Noi pensiamodi vincere sia alla Camera sia al Senato, perche’ solo questopuo’ permettere di avere un governo in grado di portarel’Italia fuori dalla crisi. Abbiamo poi parole d’ordine,penso all’equita’, che non appartengono al centrodestra”. Lodice Anna Finocchiaro, presidente dei senatori del Pd ecandidata capolista in Puglia in una intervista alla”Gazzetta del Mezzogiorno”. ”Certo – prosegue – abbiamo laconsapevolezza, come forza responsabilita’, che le grandiriforme necessitano di un consenso piu’ ampio. E’ questa lalogica con cui guardiamo al possibile apporto dei moderati,sia quelli che staranno in Parlamento sia a quelli chestaranno nel paese. Ma ribadisco che noi abbiamo fattoun’alleanza chiara con Vendola che non e’ in discussione epenso che le cancellerie siano preoccupate solo che ritorniBerlusconi”. L’esponente del Pd poi passa a un giudizio suMonti e Grillo: ”Monti mi pare un po’ scomposto negli ultimigiorni, Mi sembra che abbia avuto due-tre uscite non propriofelici. Un po’ scomposto perche’ si rende conto che ilcompito e’ difficile e i risultati annunciati non sono forsequelli che si attendevano”.

Su Grillo e su possibili collaborazioni con il suomovimento la senatrice del Pd precisa: ”Si potra’ farlo suquestioni concrete. Non penso proprio che nessuna delledichiarazioni di dirigenti del Pd alludano a possibilialleanze con Grillo. Sulle singole questione potra’ accadere,ma non penso a nulla di piu’, perche’ non mi sembra che ilmessaggio che Grillo sta mandando al Paese sia rassicurante.

Il voto al Pd e’ un voto responsabile per dare un governocoeso al Paese. Poi, invito a riflettere sul dato oggettivoche nessuno conosce i candidati di Grillo. Non e’ strano perun movimento che diceva di volere rilanciare la politica e lapartecipazione democratica? Non sappiamo niente di loro”.

com-gar/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su