Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Bersani, alleanze? Si’ per una frustata di cambiamento

colonna Sinistra
Venerdì 22 febbraio 2013 - 10:59

Elezioni: Bersani, alleanze? Si’ per una frustata di cambiamento

(ASCA) – Roma, 22 feb – Il segretario del Pd, Pier LuigiBersani, si dichiara disponibile ad alleanze dopo il votofinalizzate a realizzare ”una frustata di cambiamento” peril Paese. Bersani ne ha parlato intervistato a Unomattina su Raiunoe rispondendo a una domanda sulla possibilita’ dopo il votodi una alleanza con Monti e sulla compatibilita’ dello stessocon Vendola.

”Noi – ha detto Bersani – abbiamo una coalizione che haun equilibrio sul piano del programma e politico. Non vedoproblemi, anche perche’ la coalizione l’abbiamo fatta davantia 3 milioni e duecentomila notai. Con le primarie e’ statoaffidato a me – ha aggiunto Bersani – il compito di spingerela coalizione la’ dove va portata in termini di governo.

Penso che questo non sia pero’ il tema principale, io leggole cose in altro modo: il paese ha bisogno di una frustata dicambiamento. Non sara’ nei tavolini delle trattative cherisolviamo i problemi, sara’ con un’azione di governo chetira la palla avanti e poi viene chi viene”.

Priorita’? ”Prima di tutto – ha detto Bersani – i temidella moralita’ pubblica e di sobieta’ della politica, poi illavoro che e’ il tema principale al quale pero’ non ci siarriva se non si passa prima da li’. Al governo tocchera’dare una spinta molto netta in questo senso e non e’ solo ilfalso in bilancio, c’e’ un lungo elenco di queste cose!. Leelezioni ci consegneranno una fotografia del paese: e’inutile che noi ci perdiamo nei ghirigori. E il voto credoche ci dara’ una forza – che saremo noi – che puo’ provare amettere insieme governo e cambiamento. Perche’ senza unadelle due cose noi andiamo a sbattere. Da li’ bisognalanciare la sfida e ognuno si predera’ le sue responsabilita’davanti al paese. Il problema non sara’ quello di unamediazione, ma si dovra’ dire – e dovra’ farlo anche Monti -cosa si e’ disponibili a fare per il paese. Io non sonosettario, pero’ ho qualche idea e comunque non sonodisponibile a mediare oltre un certo limite”. min/mau/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su