Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lombardia: scontro Ambrosoli-Maroni su tangenti e sanita’

colonna Sinistra
Giovedì 21 febbraio 2013 - 16:27

Lombardia: scontro Ambrosoli-Maroni su tangenti e sanita’

(ASCA) – Milano, 21 feb – Sono ancora una volta gli scandaliche hanno colpito il Pirellone a infiammare la campagnaelettorale in Lombardia. Oggi, nel corso dell’ultimoconfronto televisivo tra i 5 candidati alla presidenza dellaRegione sugli schermi del Tg Regionale, si e’ registrato unnuovo scontro tra Umberto Ambrosoli e Roberto Maroni. Interpellato sui casi giudiziari San Raffaele e Maugeri,Maroni ha inizialmente tentato di gettare acqua sul fuoco:”I comportamenti illeciti ci sono da tutte le parti, almomento sono indagini in corso, nessuno puo’ ergersi amoralizzatore. Non emettiamo sentenze di condanna, ancheperche’ le uniche sentenze emesse finora sono quelle delsistema Sesto”.

Piccola inesattezza: in realta’ Pierangelo Dacco’ e’ statocondannato a 10 anni per il crac dell’ospedale San Raffaele,ma Maroni ha omesso di ricordare questa circostanza. Cosi’ ci ha pensato Ambrosoli ad attaccare l’avversario.

”L’assessore alla sanita’ era della Lega Nord, e si e’ vistopassare sotto tangenti enormi. E’ molto interessante sentireora quali sono le soluzioni da adottare contro la corruzioneda parte di chi non ha fatto niente negli ultimi anni”.

Immediata la replica di Maroni, visibilmente irritato:”Ma quali tangenti, non si puo’ usare questo termine”. Eancora Ambrosoli, in una sorta di messaggio appello aglielettori lombardi: ”Assicuro che da parte mia ci sara’assoluta discontinuita’ con le giunte precedenti, gravementecompromesse con la criminalita’ organizzata e la corruzione.

Garantiremo parita’ di genere e rappresentanza di ciascunterritorio”.

fcz/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su