Header Top
Logo
Venerdì 28 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Fisco: Delrio (Anci), per Comuni impossibile fare bilanci senza certezze

colonna Sinistra
Mercoledì 20 febbraio 2013 - 17:40

Fisco: Delrio (Anci), per Comuni impossibile fare bilanci senza certezze

(ASCA) – Roma, 20 feb – ”’Il 2013 lo abbiamo gia’ definitocome l’annus horribilis per i Comuni italiani. Costrette adinnalzare nel 2012 tutte le aliquote Imu per cercare dilimitare il minore introito (nelle casse comunali) dellanuova imposta, le Amministrazioni locali non avranno, nel2013, altre leve fiscali da utilizzare con lo stesso scopo.

Gli ulteriori tagli alla finanza locale derivanti da patto distabilita’ e spending review non potranno quindi essereammortizzati in alcun modo”. E’ quanto sottolinea GrazianoDelrio, presidente Anci, il quale ricorda come ”’in questasituazione, predisporre i bilanci consuntivi 2012 e quelli diprevisione 2013 e’ impresa impossibile”.

”’Ai Comuni – sottolinea – servono certezze in merito alleentrate da iscrivere a bilancio. Certezze che ancora non cisono e che auspichiamo arrivino con gli ultimi atti delGoverno in carica. Certezze che riguardano temi quali, soloper citare un esempio, proprio le entrate Imu passate efuture. Come se non bastasse – aggiunge Delrio – a cio’ si e’aggiunta anche la spada di Damocle della Tares, per la qualee’ stato previsto il posticipo a luglio del pagamento dellaprima rata. Pur consapevoli che la ”ratio’ del legislatoreera quella di non gravare ulteriormente sui bilanci deisingoli cittadini, da tempo segnaliamo che cosi’ sono pero’state definitivamente messe in ginocchio le finanze deiComuni che non vedranno entrate per i primi sei mesidell’anno, dovendo per contro fare fronti agli impegni presi(contratti firmati) con le aziende che erogano i servizi”.

”’Quelle certezze che reclamiamo – conclude Delrio – vannodunque a toccare anche questo tema: o si rianticipa la datadi pagamento della prima rata Tares, oppure i Comuni nonsaranno in grado di gestire la situazione. E in questo caso,l’unica soluzione possibile resta quella dello slittamento al2014 della entrata in vigore della Tares”. com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su