Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Corruzione: Bersani, nessuna giustificazione, andare fino in fondo(1Upd)

colonna Sinistra
Venerdì 15 febbraio 2013 - 11:18

Corruzione: Bersani, nessuna giustificazione, andare fino in fondo(1Upd)

+++Berlusconi dice cosi’ fan tutti? Un accidente! Abbiamofirmato convenzioni internazionali contro le tangenti+++.

(ASCA) – Roma, 15 feb – ”La storia ovviamente non si ripetemai negli stessi termini. Non credo che tecnicamente quelladi oggi si possa definire una tangentopoli come quella diquegli anni, tuttavia certamente questa situazione segnala unabbassamento degli anticorpi del sistema nei confronti dellacorruzione, con fatti di tangenti, il venir meno dicomportamenti etici. Credo che tutto questo sia veramente ilportato della distruzione di anticorpi e nel momento di unacrisi economica e sociale ovviamente queste cose simoltiplicano e quando senti uno che giustifica hai capito dadove viene questo problema”.

Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani in unvideoforum a Repubblica Tv nel corso del quale ha respintoogni ipotesi giustificazionista o riduttiva, con riferimentoa Berlusconi che ha parlato di ‘commissioni’ e non ditangenti.

”Se ci mettiamo a giustificare siamo a posto! Mancherebbesolo quello! Noi -ha detto Bersani- dobbiamo invecepretendere che la magistratura vada fino in fondo, chiedere-come ha fatto il presidente della Repubblica con parolesagge- che venga fatto con senso di responsabilita’, con laconsapevolezza della portata di queste iniziative che pero’non devono avere barriere”.

Sugli arresti e gli avvisi di garanzia a pochi giornidalle elezioni, Bersani ha respinto le tesi complottistiche:”Certamente ci saranno state buone ragioni. A nessuno puo’sfuggire il rilievo di queste cose, ma voglio credere che cisiano buone ragioni. Non mi accodo al complottismo: sono cosedi cui si discute da mesi. Non vedo ‘manone’. Non nego che cipossa essere qualche iniziativa un po’ troppo spinta rispettoad un giusto equilibrio, ma quello che non voglio accettaree’ l’idea che non si debba andare fino in fondo, che ci siaun comploto di qualcuno, qui se c’e’ del malaffare dobbiamometterci sul pulito. Inutile che Berlusconi dica lo fantutti… lo fan tutti un accidente! Noi abbiamo firmatoconvenzioni internazionali contro la corruzioneinternazionale. E ci vengono anche a fare delle ispezioni. SeBerlusconi non lo sa bisogna dirglielo. Non sono i magistratiche mettono a riscio, e’ la corruzione che mette a rischio lenostre imprese. Dopodiche’ la giustizia deve essereesercitata con serieta’ e rigore, ma se ci sono delle cose sidevono estirpare”. ”Se poi dice che qualcun altro lo stafacendo, benissimo poniamo noi la questione a livellointernazionale. Berlusconi dice di altri? Beh si deve metteresul pulito anche quelli la”’.

Essenziale, ha ribadito Bersani, e’ che ”noi dobbiamorafforzare l’etica pubblica, anche attraverso norme che sianomolto, molto piu’ severe e che che diano il segno che ci simette sul pulito. Da un bel po’ dico che le due parole diriferimento sono moralita’ e lavoro. E c’e’ poco da fare,prima di parlare di lavoro qui dobbiamo parlare di eticapubblica e dobbiamo stringere molto. Non ci possono esserecoperture per fatti di questo genere”.

Richiesto ancora di un giudizio su quella che per icittadini e’ una nuova tangentopoli, Bersani ha affermato:”Questi lunghi anni della destra ci hanno consegnato unasituazione che assomiglia ad una catastrofe sociale edeconomica, etica: bisogna riprendere la strada, ci vuolerazionalita’ ma anche coraggio. C’e’ di fondo un disagio, undisamore radicale in giro per il Paese, quindi immagino checi voglia un governo di combattimento perche’ il compito nonpuo’ e4ssere solo governare, gestire, deve essere anchericostruire con segnali chiari un rapporto di credibilita’con i cittadini”.

min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su