Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Corruzione: Anm, Berlusconi inaccettabile. La giustizia e’ cosa seria

colonna Sinistra
Giovedì 14 febbraio 2013 - 16:57

Corruzione: Anm, Berlusconi inaccettabile. La giustizia e’ cosa seria

(ASCA) – Roma, 14 feb – Quelle rilasciate oggi da SilvioBerlusconi sulle tangenti, sulla corruzione ”sonodichiarazioni inaccettabili”. Non usa mezze parole ilpresidente dell’Associazione Nazionale Magistrati RodolfoSabelli che non accetta sentir dire, come fatto dal leder delPdl in un commento sul caso Finmeccanica, che le tangenti”non sono reati” ma una sorta di ”commissione da pagare”nel Paese dove l’imprenditore vuole investire. Affrontare il tema della corruzione internazionale, spiegaSabelli, ”non significa fare del moralismo (come dettodall’ex premier – ndr) ma parlare di un reato che e’ oggettodi espliciti riferimenti nel Codice penale. La corruzione e’un male, e’ un illecito e tale e’ considerato nell’interacomunita’ internazionale”. Proprio in quest’ambito anzi”l’Italia ha ratificato in ritardo convenzioniinternazionali”. La logica che sta dietro le parole di Berlusconi, rilevaSabelli, e’ che la lotta alla corruzione alla fine frenil’attivita’ imprenditoriale. ”Una logica che vaassolutamente ribaltata – dice il presidente dell’Anm -perche’ semmai la causa delle difficolta’ economiche e’ lacorruzione stessa, che crea danno all’economia”. In ognicaso, aggiunge, ”non si deve mai convivere conl’illegalita”’ ed ”e’ impensabile che una grande aziendacome Finmeccanica possa accedere ad aggiustamenti di questotipo”. La corruzione poi ”non solo e’ un reato che produce gravedanno all’economia ma e’ un comportamento che alimenta altrepratiche illecite”.

Berlusconi accusa i magistrati di non valutare l’impattodelle loro azioni. ”Io – dice il magistrato – non possopormi nella prospettiva di valutare l’opportunita’ economicadi un intervento. Questo stravolge i miei principi”. Ancheperche’ amministrare la giustizia ”e’ una cosa seria. Lagiurisidzione – rileva Sabelli – deve essere tenuta indennedalle polemiche”. L’amministrazione della giustizia,aggiunge, ”impone a tutti senso di responsabilita’. A noi ea chiunque abbia responsabilita’ istituzionali”.

fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su