Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lazio: Zingaretti e Storace puntano su rilancio agricoltura

colonna Sinistra
Lunedì 11 febbraio 2013 - 18:06

Lazio: Zingaretti e Storace puntano su rilancio agricoltura

(ASCA) – Roma, 11 feb – L’agricoltura protagonista deiprogrammi elettorali dei candidati alla Presidenza dellaRegione Lazio. Sia Nicola Zingaretti che Francesco Storacescommettono sul settore che – come sottolineano entrambi -rappresenta un comparto fondamentale per il futuro delLazio.

Per il candidato del centrosinistra Zingaretti dopodecenni di consumo del territorio e’ giunto il tempo dicostruire un’economia che valorizzi la terra e punti sullasostenibilita’ anche attraverso l’innovazione tecnologica edenergetica. Dunque valorizzazione delle strutture strategichecome il Centro Agroalimentare di Roma e il MercatoOrtofrutticolo di Fondi, passando anche attraversol’assegnazione di terre pubbliche ai giovani imprenditori.

Per Zingaretti l’agricoltura passa anche attraverso unalegge che riordini lo stato giuridico delle Universita’agrarie della Regione, senza dimenticare il sostegno aiprodotti a Km0 e prodotti biologici nella rete dei mercatirionali con la creazione di un marchio territoriale e di unportale internet.

Anche Francesco Storace candidato del centrodestraconsidera prioritario il rilancio del comparto, un ”settoreche non deve essere piu’ trascurato”.

Storace parte dal concetto di qualita’ per sviluppareun’agricoltura competitiva e multifunzionale, con un modelloagroalimentare che deve poggiarsi su tre concetti chiave:qualita’, sostenibilita’ e internazionalizzazione. Ilcandidato del centrodestra in particolare pensa allarealizzazione di un’apposita Direzione Regionale che avra’ lafunzione di Sportello Europa a supporto dei diversi settoriproduttivi in stretto contatto con l’ufficio di Bruxelles. Leimprese inoltre verranno messe in rete creando dei gruppi diimprese che si impegneranno a cooperare su mercati comuni.

Per il candidato di centrodestra sara’ necessaria unanuova Legge regionale sulla innovazione e l’aggregazionedelle imprese agricole. Dunque riduzione degli oneriburocratici per le imprese, miglior accesso ai finanziamentipubblici e l’impegno per la realizzazione di un Testo UnicoRegionale in materia di agricoltura, foreste, pesca esviluppo rurale. bet/mau/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su