Header Top
Logo
Sabato 22 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Universita’: Berretta(Pd), dati sensibili a rischio per fini elettorali?

colonna Sinistra
Sabato 9 febbraio 2013 - 13:37

Universita’: Berretta(Pd), dati sensibili a rischio per fini elettorali?

+++Indagine Eurostudent. Il Miur chiede di conoscere mail enumeri di cellulare di tutti gli studenti universitarid’Italia+++.

(ASCA) – Roma, 9 feb – ”Vigilare in modo rigorosissimo percapire come e da chi saranno utilizzati i dati personalirichiesti dal Ministero dell’Istruzione, Universita’ eRicerca riguardanti l’intera popolazione studentesca italianae, se necessario, sospendere immediatamente l’indagineEurostudent avviata proprio dal Miur”. Lo chiede il parlamentare del Partito Democratico,Giuseppe Berretta, rivolgendosi al Miur e al Garante per laprivacy. ”E’ opportuno -sostiene- che il Garante per laprotezione dei dati personali avvii una verifica su quantosta accadendo in queste ore: e’ a rischio infatti la privacydi tutti gli studenti italiani iscritti all’anno accademico2011-2012 o, peggio ancora, temiamo che possa esservi lastrumentalizzazione di un’importante indagine europea perfini meramente elettorali”.

La vicenda -spiega Berretta- riguarda la settima edizionedell’indagine Eurostudent sulle condizioni di vita e distudio degli studenti universitari in Italia, condotta dalMinistero dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca e dallaFondazione Rui, con la collaborazione dell’Universita’ perstranieri di Perugia. ”Nelle scorse settimane a tutti gliAtenei d’Italia e’ stata trasmessa una mail di richiesta deidati personali completi di tutti gli studenti iscritti, datila cui raccolta e trattamento, come e’ noto, sono sottopostia penetranti vincoli -sottolinea Berretta-. Lo scopo, e’scritto nella mail del Ministero, e’ quello di estrarre uncampione per condurre un’indagine statistica con lametodologia CATI”. ”Non si capisce dunque quale sia ilmotivo per cui il Miur non si limiti a chiedere datistatisticamente significativi per la composizione delcampione, come l’eta’, il sesso, la provenienza geografica oil corso di studi, ma informazioni personali come indirizzi,le caselle di posta elettronica e persino tutti i numeri dicellulare di tutta la popolazione universitaria italiana”prosegue l’esponente dei Democratici.

”Mi chiedo perche’ sia necessario acquisire questeinformazioni cosi’ riservate relativamente all’interapopolazione studentesca e non, in una fase successiva, alcampione scelto sulla base di criteri utili per questo generedi indagine – sottolinea ancora il deputato Pd -. Il rischioserio e fondato, e’ che soprattutto in questo periodoelettorale si possa abusare di iniziative di questo genere,utilizzando indirizzi mail e numeri telefonici degli studentiuniversitari di tutta Italia”. ”Sarebbe un fattogravissimo, che screditerebbe agli occhi di tutta Europa lenostre istituzioni universitarie e violerebbe la privacydegli studenti italiani – conclude Berretta – Proprio perquesto pretendiamo che non vi sia alcuna ombra sull’indagineEurostudent, che il Miur fornisca spiegazioni valide e sivigili con la dovuta attenzione”.

com-min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su