Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue: Catania, approvati nuovi regolamenti su olio. Segnale importante

colonna Sinistra
Giovedì 7 febbraio 2013 - 11:04

Ue: Catania, approvati nuovi regolamenti su olio. Segnale importante

(ASCA) – Roma, 7 feb – ”Con l’approvazione da parte delComitato di gestione Ocm unica delle modifiche ai regolamentieuropei per l’olio d’oliva, e’ stato compiuto un passoimportante per la razionalizzazione ed il rilancio di questosettore, ma anche per la tutela degli operatori e deiconsumatori. Si tratta di un passaggio fondamentale, da noifortemente voluto e lungamente atteso che e’ destinato adassicurare maggiore trasparenza nella fase dicommercializzazione degli oli di oliva e a valorizzare ilprodotto italiano di qualita”’. Lo ha dichiarato il Ministrodelle politiche agricole alimentari e forestali Mario Cataniacommentando l’approvazione, nel corso del Comitato digestione Ocm unica – Ortofrutta e olio di oliva – nel tardopomeriggio di ieri, di alcune importanti modifiche airegolamenti (Ue) n. 29/2012 e (Cee) n. 2568/91,rispettivamente per quanto concerne le norme dicommercializzazione degli oli di oliva ed i controlli nelsettore.

”Le modifiche decise ieri, infatti – ha aggiunto -metteranno finalmente il consumatore nelle condizioni dipoter verificare con estrema facilita’ alcune informazionifondamentali sulla qualita’ del prodotto, come la categoriacommerciale e, soprattutto, l’origine. Diversamente da quantoaccade ora, queste informazioni dovranno infatti essereriportate utilizzando caratteri di dimensioni adeguate edinserite tutte nello stesso campo visivo. E’ necessario oracontinuare a lavorare per giungere quanto prima all’adozionedi tutte le misure previste nel Piano d’azione comunitarioper l’olio d’oliva, presentato a maggio dal CommissarioCiolos, in particolare sul miglioramento dei parametriqualitativi, in primis per gli alchil esteri, nonche’sull’adozione di apposite misure strutturali necessarie perrilanciare la competitivita’ delle nostre aziende”. com/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su