Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Europa: card. Bagnasco, cultura debole. Italia sia traino

colonna Sinistra
Giovedì 7 febbraio 2013 - 18:46

Europa: card. Bagnasco, cultura debole. Italia sia traino

(ASCA) – Roma, 7 feb – Soprattutto su quelli che la Chiesacontinua a definire come ”valori non negoziabili eindiscutibili” in Europa si e’ imposta ormai ”una culturadebole e superficiale. Debole perche’ non ha argomentazioniprofonde e superficiale perche’ e’ la mera e automaticaimitazione di alcune categorie come quella della tolleranza edella discriminazione”. Categorie che, anche da parteecclesiale, vengono pienamente riconosciute ma che vannoguardate nel profondo per non far insorgere devianze econfusioni. Lo ha detto questa sera il presidente della Cei,card. Angelo Bagnasco, nel corso di un convegno organizzato aRoma dal Movimento cristiano lavoratori (Mcl). Da quil’invito all’Italia a essere ”da esempio” all’Europa suquelli che sono i veri criteri che valorizzano l’uomo e lasocieta’. Il presidente della Cei non si e’ nascosto comeattualmente sui cosiddetti valori non negoziabili vi siano”allergie e contrarieta”’, mentre altre categorie, da nonmettere in discussione, ha fatto notare, gia’ ci sono e fannoparte del sentire comune. Eppure tra queste, ha aggiunto ilporporato, andrebbe inserita a pieno titolo quella delrispetto e della salvaguardia della vita umana dal suonascere fino al suo termine anche perche’ quella che oggipuo’ essere definita una”piccola apertura” puo’trasformarsi, nel futuro, in una voragine”. I Il card.

Bagnasco ha poi detto che per quanto riguarda il tema delledifferenze, ”come comunita’ cristiana dovremo fare delleriflessioni serie, articolate e profonde perche’ oggi si fatroppa retorica delle differenze. Sembra quasi – ha aggiunto- che qualunque di esse e’ di per se’ stessa un valore e vadifesa, colta e acccettata. Ma per altri tipi di differenze -ha notato sempre il card. Bagnasco – ci si comporta inmaniera opposta, facendo quasi due pesi e due misure”. gc/mar

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su