Header Top
Logo
Giovedì 27 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lazio: Storace, fisco giu’ salute su, ecco la Regione dal 2013

colonna Sinistra
Mercoledì 6 febbraio 2013 - 11:35

Lazio: Storace, fisco giu’ salute su, ecco la Regione dal 2013

(ASCA) – Roma, 6 feb – ”Sara’ una regione moltoappassionante quella che ripartira’ fra tre settimane.

Avranno piu’ diritti i cittadini, avranno piu’ doveri e menoprivilegi i politici, cureremo meglio i malati, il fiscolocale sara’ attenuato, le imprese avranno piu’ opportunita’per creare lavoro, Roma sara’ piu’ competitiva, le provincedel Lazio non saranno trascurate. Sara’ un vero e propriocapitale a disposizione di tutti, un capitale chiamatoregione. Torniamo per rappresentare una coalizione a cuiabbiamo restituito compattezza, sul fronte avverso lealleanze si sono sbriciolate come neve al sole”. E’ quantoscrive sul sito de La Destra e su Il Giornale d’Italia,Francesco Storace, candidato alla presidenza della RegioneLazio.

”Quattro i macroobiettivi che indichiamo sulla nostrarotta: fine di un’epoca caratterizzata da troppi anni daiprivilegi della politica – aggiunge Storace – che non e’un’esclusiva del Lazio; stop al commissariamento dellasanita’ per una regione che torni finalmente sovrana nellesue decisioni anche attraverso la rinegoziazione del suodebito, di duecento volte inferiore a quello dello Stato;riduzione del carico fiscale come leva per far ripartireconsumi ed economia; sostegno ai ceti sociali piu’ deboli,particolarmente esposti ai colpi della globalizzazione”.

”Ecco – continua Storace – il Lazio in cui vogliamocredere e’ quello che rialza la testa dopo scandali che hannovisto finire meritatamente in galera chi li aveva provocaticon le troppe bugie raccontate ai loro inquirenti. Il Lazioche riparte e’ quello che conta le persone da salvare negliospedali e nel territorio e non solo i denari che servono; ilLazio che cresce sara’ quello che semplifichera’ la vitadelle aziende; che alleggerira’ il carico fiscale; che leaccompagnera’ in Europa a premiare talenti, progetti ecompetenze; che assistera’ i produttori della nostra economiadi fronte al mondo del credito con la propria bancaistituzionale, significativamente opposta quanto a finalita’a quelle di partito che intascano i soldi dei contribuentiitaliani”. com/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su