Header Top
Logo
Venerdì 28 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lavoro: Fassina, Monti vuole svalutarlo invece di rianimarne domanda

colonna Sinistra
Sabato 2 febbraio 2013 - 17:55

Lavoro: Fassina, Monti vuole svalutarlo invece di rianimarne domanda

(ASCA) – Roma, 2 feb – ”Di fronte alla inarrestabileemorragia di lavoro che segna l’Unione europea e l’Italia, lalista Monti, invece di indicare un’inversione di rotta sullapolitica economica, continua con la ricetta dellasvalutazione del lavoro per recuperare competitivita’. Incoerenza con i tentativi fatti lo scorso anno da PalazzoChigi, il senatore Monti torna all’assalto dell’art.18 delloStatuto dei lavoratori”. Lo afferma Stefano Fassina, responsabile Economia e Lavorodel Partito Democratico, che aggiunge: ”A differenza di unanno fa, non ha il coraggio della chiarezza. Si utilizzanoacrobazie linguiste e, come al solito, si strumentalizzano ledrammatiche condizioni delle generazioni piu’ giovani.

L’obiettivo e’ sempre lo stesso: facilitare ancora di piu’ ilicenziamenti, cosi’ da ridurre il potere contrattuale deilavoratori e delle lavoratrici e ridurre, come se non fosserogia’ misere, le retribuzioni”.

”Data l’impossibilita’ di svalutare la moneta, si insistea svalutare il lavoro. Cosi’ -dice Fassina- peggiorano lecondizioni di tutti i lavoratori, padri e figli. E’ unastrada non solo profondamente ingiusta, ma anche sbagliatasul piano economico: la svalutazione interna aggrava larecessione e determina l’aumento del debito pubblico. Avvienein tutta l’euro-zona e in particolare l’Italia. Di qualeevidenza ha ancora bisogno la lista Monti? Il peggioramentodi tutti gli indicatori macroeconomici non e’ chiaro? Per laripresa, per sconfiggere la precarieta’ e riaprire il futuroa ragazze e ragazzi, e’ necessario rianimare la domandainterna, innanzitutto di investimenti produttivi. La ricettaMonti non funziona”.

min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su