Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Diritti tv: per la terza volta Berlusconi chiede rinvio a dopo elezioni

colonna Sinistra
Venerdì 1 febbraio 2013 - 10:25

Diritti tv: per la terza volta Berlusconi chiede rinvio a dopo elezioni

(ASCA) – Milano, 1 feb – Per la terza volta consecutiva, idifensori di Silvio Berlusconi chiedono di rinviare ilprocesso sui diritti tv di Mediaset nei giorni successividella tornata elettorale del 24 e 25 febbraio. Nell’aula delprocesso d’appello che a Silvio Berlusconi e’ costato unacondanna in primo grado a 4 anni di reclusione per frodefiscale, per il terzo venerdi’ consecutivo: gli avvocatiNiccolo’ Ghedini e Piero Longo, entrambi candidati con ilPdl, presentano richiesta di legittimo impedimento sostenendoche Berlusconi non puo’ presentarsi in aula per impegnilegati alla campagna elettorale, e chiedono che l’interoprocesso venga posticipato di circa un mese, quel tanto chebasta a superare la data delle elezioni. La conseguenza e’che, per il terzo venerdi’ di seguito, il sostitutoProcuratore generale, Laura Bertole’ Viale, non riesce apronunciare la sua requisitoria e la conseguente richiesta dicondanna.

Ghedini in aula ha sollecitato i giudici di secondo gradoa non obbligare i due avvocati-candidati ”di fare la sceltaamara tra il diritto di difesa e la condizione della campagnaelettorale”. Dello stesso avviso il collega Longo: ”Deveessere dato spazio alla politica nel suo senso originario econsentire a Berlusconi di condurre al sua campagnaelettorale”. Contro il rinvio si schiera il rappresentantedella pubblica accusa: ”Non ritengo – ha detto il sostitutoPg in aula – che l’impedimento di Berlsconii sia legittimo ecomunque tale da giustificare un rinvio del processo.

L’importante – ha detto ancora la Bertole’ Viale – e’ nonfare passare troppo tempo tra la requisitoria dell’accusa ele arringhe delle difese”.

fcz/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su