Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Pisicchio (Cd), pericoloso protagonismo candidati-magistrati

colonna Sinistra
Giovedì 31 gennaio 2013 - 13:25

Elezioni: Pisicchio (Cd), pericoloso protagonismo candidati-magistrati

(ASCA) – Roma, 31 gen – ”Il nuovo Parlamento dovra’ porreall’ordine del giorno provvedimenti per concretizzare lapiena ”terzieta”’ del magistrato: chi vuole entrare inpolitica esca dalla magistratura sei mesi prima dellascadenza elettorale e si candidi in un territorio lontano daltribunale dove ha svolto la sua attivita”’. Lo ha affermatoPino Pisicchio, capolista in Puglia alla Camera per il’Centro Democratico’, intervenendo in un dibattito pubbliconel corso della campagna elettorale.

”Questa campagna elettorale, aggressiva e prigioniera delmarketing commerciale, sta evidenziando, con il protagonismopolitico di candidati-magistrati, quanto urgente sia il temadella terzieta’, effettiva e percepita, di chi esercita unruolo giurisdizionale. Sia chiaro – ha aggiunto il capogruppoalla Camera di Cd – la Costituzione tutela il sacrosantodiritto di ogni cittadino, dunque anche del magistrato, adesprimersi politicamente. Tuttavia la delicata funzione,specie quando si esercita attraverso il ruolo di pubblicoministero, implica un supplemento di cautela:come si fa apassare da un ruolo di pm, dunque di super partes, a quellodi parte in una campagna elettorale, senza mettere indiscussione tutta l’attivita’ svolta nell’ambito processuale,soprattutto quando ha toccato casi ”politici”?” ”Delresto – conclude Pisicchio – il disagio di questa condizionee’ stato avvertito in piu’ occasioni dal CSM e, recentemente,dalla magistratura giudicante in occasione dell’aperturadell’anno giudiziario”.

com-ceg/mar/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su