Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: ‘Tsunamitour’ in Sicilia. Grillo, faremo ancora il botto

colonna Sinistra
Mercoledì 30 gennaio 2013 - 13:45

Elezioni: ‘Tsunamitour’ in Sicilia. Grillo, faremo ancora il botto

(ASCA) – Roma, 30 gen – Lo ‘Tsunamitour’ sbarca in Sicilia.

Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, questa voltanon ha attraversato lo Stretto a nuoto ma con un traghettodelle Ferrovie dello Stato. ”Ci mettero’ 20 minuti inpiu”’, ha scritto su Twitter il comico genovese prima diarrivare a Messina dove a mezzogiorno ha tenuto un comizio inpiazza Cairoli. Nel pomeriggio, alle 17, sara’ Ragusa e alle21 a Catania.

Dal palco arriva subito un attacco al segretario del Pd:”Bersani ha detto ‘chi ci tocca lo sbraniano’. Cosa vuolsbranare con le gengive? Perche’ non ha sbranato Berlusconiin questi anni?”, si chiede Grillo.

Poi occhi puntati sulla Sicilia. ”I siciliani – dice -ogni giorno ci dicono di andare avanti. Moltissimi sono connoi.

‘Apriteci una speranza’, e’ l’appello che ci rivolgono. Chiha lasciato l’isola ci scrive che e’ pronto a tornare e checonta su di noi. Siamo – sottolinea Grillo ricordando ilsuccesso di M5S alle elezioni Regionali – la prima forzapolitica della Sicilia”. ”Siamo convinti – aggiunge – chefaremo ancora il botto e questa volta ci prendiamo tutto”.

Il leader del Movimento 5 Stelle propone ”il reddito dicittadinanza per chi perde il lavoro e per chi non lo ha.

C’e’ in tutta Europa, solo noi e la Grecia non lo abbiamo”.

Parlando della crisi, in particolare di quella a Messinadove molte societa’ municipalizzate non riescono a pagare glistipendi ed e’ alto il tasso di disoccupazione, Grillopropone di ”mettere al centro la media impresa e gliartigiani”.

”Le Regioni e i Comuni stanno fallendo. Stannoscommettendo sulla vita delle persone. Basta – continuaGrillo – adesso avete la possibilita’ di mettere una ‘x’votando il M5S. I nostri sono i candidati piu’ giovani ditutti: eta’ media 35 anni. Nessuno di questi ha gia’ fattopolitica, sono persone perbene, faranno due legislature e poivanno a casa senza fare carriera. Io non sono candidato, nonmi e’ mai passato per la testa di andare a parlare inParlamento. Voi non dovete votare un leader, io sono ungarante. Dovete votare le persone”.

Dalla folla arriva pero’ anche una contestazione. Unaragazza rimprovera al comico una sua battuta sul rapporto trasiciliani e calabresi. Alla critica Grillo risponde: ”E’quello che vogliono. Non dobbiamo cadere in questa trappoladell’uno contro l’altro. La battuta sui calabresi la facciosempre. Sono di origini calabresi”.

ceg/fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su