Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Crisi: Olivero a Cgil, tagli al welfare risalgono a Berlusconi

colonna Sinistra
Martedì 29 gennaio 2013 - 16:39

Crisi: Olivero a Cgil, tagli al welfare risalgono a Berlusconi

+++Purtroppo le grida d’allarme non bastano. Occorreriorganizzare il Welfare per evitare tagli lineari+++.

(ASCA) – Roma, 29 gen – ”I tagli nel welfare risalgono algoverno Berlusconi e al suo ministro dell’economia GiulioTremonti. E sono stati pesanti. Stupisce che solamente ora laCGIL se ne ricordi”. Andrea Olivero capolista in Piemonte per il Senato conMonti ed ex presidente delle ACLI, commenta cosi’ il grido diallarme del sindacato. ”Purtroppo -continua Olivero, co-fondatore di SceltaCivica- non e’ solamente con le grida di allarme che sirisolvono i problemi. Senza le riforme che la Cgil non vuole,i tagli lineari saranno destinati a proseguire. Per garantireil livello di welfare cui siamo abituati e per migliorarlo,occorre un atteggiamento riformista che proceda con riformeradicali. Occorre riorganizzare il welfare, integrando iservizi socio-sanitari e assistenziali, adottando ilmeccanismo dei voucher con cui pagare servizi di cura;integrare il sanitario con il socio-assistenziale per darerisposte piu’ adatte ed economicamente sostenibili. Anche daun punto di vista economico, si devono proporre soluzionimiste in cui la sovvenzione pubblica e il risparmio privato(anche frutto di nuovi meccanismi di mutualismo) possanoassicurare il futuro delle persone non autosufficienti”.

min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su