Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Monti, Italia non e’ un Paese per donne ma deve diventarlo

colonna Sinistra
Lunedì 28 gennaio 2013 - 17:48

Elezioni: Monti, Italia non e’ un Paese per donne ma deve diventarlo

(ASCA) – Roma, 28 gen – Mi dispiace non poter essere presenteoggi a questo interessante incontro, che gia’ nel titoloevoca un approccio a me familiare, e del tutto condivisibile,cioe’ quello della definizione di un’ ‘Agenda”’. E’ quantosi legge nel messaggio che il presidente del Consigliodimissionario Mario Monti ha inviato per l’incontro di oggipomeriggio, promosso dalle 51 associazioni di donnefirmatarie dell’Accordo di azione comune per la democraziaparitaria, dal titolo ‘Agenda per la democrazia paritaria’. ”In effetti – scrive Monti – ho molto apprezzatol’iniziativa di tante e diverse associazioni, piu’ di 50,che sono riuscite a trovare un terreno d’intesa esottoscrivere un ‘Accordo di azione comune per la democraziaparitaria’. E di riunire le candidate e i candidati alleprossime elezioni politiche per presentare, discutere econdividere tale Agenda. L’Accordo ha indicato importanti esignificativi obiettivi: per la presenza delle donne nelleliste e in posizioni eleggibili, norme di garanzia per unarappresentanza di genere paritaria, per le riforme elettoralie i rimborsi, par condicio e presenza e rispetto della figurafemminile nei media”. ”II metodo disegnato costituisce un buon esempio, ancheper la politica in generale, e auspico pieno successo allarealizzazione della vostra Agenda per la democrazia paritaria nella prossima legislatura e la qualita’ dellapartecipazione civica. L’Italia – sottolinea Monti – non e’un Paese per donne e deve diventarlo. Ho indicato, peraltroin sintonia con i programmi europei, come una dellepriorita’ del mio programma il miglioramento dellacondizione delle donne, partendo dall’occupazione, sia intermini di misure per la partecipazione, che di sostegno allascelta di avere figli e alla responsabilita’ della cura deglianziani per entrambi gli adulti nel nucleo familiare.

L’obiettivo non e’ solo quello di incoraggiare le donne adavere una carriera e un reddito proprio ed equo, ma anchequello di fare in modo che arrivino ad occupare conautorevolezza posizioni di responsabilita’, condizionenecessaria affinche’ l’organizzazione del lavoro e lacomunicazione sulle donne cambino davvero”.

”Il Parlamento che sara’ eletto nel prossimo febbraiodovra’ affrontare senza ulteriori rinvii la riforma dellalegge elettorale: mi impegnero’ in questa direzione eoperero’ affinche’ si trovi una soluzione condivisa tra leforze politiche che agevoli l’obiettivo della democraziaparitaria. Questo Paese ha bisogno di utilizzare le proprierisorse migliori, dei giovani e delle donne. Ha anche bisogno di regole, trasparenza, contrasto efficace alla corruzione.

Voi donne, e voi donne delle associazioni che siete riuscitea parlare con una voce sola, potete contribuire in manieradecisiva in questa operazione di risanamento, ma anche dirilancio e credibilita’ dell’Italia. Anche le forze politichedevono guardare al proprio interno e promuovere maggiorepartecipazione femminile, mobilita’ e ricambio; gia’ inquesta tornata elettorale si possono effettuare importantiscelte. Per tutti questi motivi auguro buon lavoro a tutte lepartecipanti all’incontro e certamente esaminero’personalmente con grande attenzione i risultati delle vostrediscussioni”, conclude Monti.

com-ceg/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su