Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Giustizia: Maddalena e Severino su magistrati in politica, serve nuova

colonna Sinistra
Sabato 26 gennaio 2013 - 13:15

Giustizia: Maddalena e Severino su magistrati in politica, serve nuova

disciplina (ASCA) – Torino, 26 gen – Serve una nuovadisciplina per i magistrati che scelgono di candidarsi inparlamento,ma la magistratura non ha tratto giovamento daichi ha preso questa decisione. Lo ha sostenuto il procuratoregenerale della corte d’Appello di Torino, Marcello Maddalenanel corso del suo intervento all’apertura dell’annogiudiziario a Torino.

Secondo il magistrato torinese le regole attuali e laconflittualita’ crescente nellla societa’ rischiano diappannare l’immagine di imparzialita’ del magistrato. ”Nondiscuto la legittimita’ di questa scelta – ha detto Maddalenariferendosi a quei magistrati che hanno scelto l’impegnopolitico – Ma non mi pare che l’immagine dell’ordinegiudiziario ne abbia tratto e ne tragga grossogiovamento”.

”Sarebbe necessario – ha detto Maddalena – che illegislatore ne tenesse conto non per eliminare un dirittoche e’ costituzionalmente garantito a tutti i cittadini – maper disciplinare l’attuazione con modalita’ che salvaguardinoquella esigenza di immagine di imparzialita’ che lamagistratura deve cercare di custodire gelosamente perche’rappresenta il bene piu’ prezioso per la stessa credibilita’dell’esercizio della funzione giurisdizionale”.

Sulla questione dei magistrati in politica secondo ilministro della Giustizia Paola Severino non c’e’ polemica maun progetto condiviso su cui potra’ lavorare il prossimogoverno e il prossimo Parlamento. E’ quanto ha sostenuto ilministro a margine della inaugurazione dell’Anno giudiziarioa Torino.

”Non credo esista nessuna polemica – ha detto Severino -,la stessa magistratura propone comunque una normativa diquesto settore che in qualche modo funzioni da cuscinetto trail momento dell’entrata e il momento dell’uscita(relativamente all’incarico parlamentare, nrd). Non credo chein questo cosi’ breve scorcio di governo si fara’ in tempo aprovvedere, ma credo che sia uno dei progetti fortementecondivisi sui quali potra’ lavore il prossimo governo e ilprossimo Parlamento”.

eg/mar/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su