Header Top
Logo
Venerdì 28 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Mps: Bersani, su Pd menzogne. E a Maroni ricordo CreditNord (2 upd)

colonna Sinistra
Giovedì 24 gennaio 2013 - 10:21

Mps: Bersani, su Pd menzogne. E a Maroni ricordo CreditNord (2 upd)

(ASCA) – Roma, 24 gen – Il Pd non c’entra nulla con il casoderivati che sta investendo il Monte dei Paschi di Sienaperche’ ”il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche”.

Poi ”c’e’ una campagna elettorale da fare, quindi si sparanomenzogne e poi qualcosa restera”’. Lo afferma Pier LuigiBersani ad Agora’ su Raitre che replica poi agli attacchiarrivati sulla vicenda dal leader della Lega Nord RobertoMaroni. ”A lui – sottolinea – dico una parola sola:CreditNord”.

Il Pd, ricorda Bersani, ”ha sempre avanzato proposte dilimitazioni drastiche dell’uso dei derivati ma, non avendo lamaggioranza in Parlamento, le proposte si sono semprefermate”. Il segretario ricorda poi di essere stato coluiche all’interno delle cosiddette ”lenzuolate”, da luipredisposte quando era al governo, ha introdotto laportabilita’ dei conti bancari andando contro la posizionedelle banche.

”Nel giro di tre anni – aggiunge Bersani – si dovrebberealizzare un percorso che porti al completo utilizzo dellamoneta elettronica, strumento che consentirebbe dicontrastare parecchie storture, prima fra tutte l’utilizzodel nero”.

La governance della banca attraverso una fondazione,spiega Bersani, ”non e’ un’esclusiva di Siena anche se li’c’e’ una presenza massiccia, particolare. E gli enti localihanno potere di indirizzo, non certo di gestione.

Anzi, in questo caso e’ stato il Comune di Siena a lavorareper un cambio di governance”. Secondo Bersani, ”invece dibuttarla in rissa, si potrebbe ragionare seriamente sul fattoche quel localismo bancario ha portato negli anni unarigidita’ e a fare degli errori. E’ chiaro che questolocalismo di Mps ha impedito a quella banca di dire nei tempigiusti ‘Veniamo via dal controllo del sistema locale emettiamoci dentro la ristrutturazione dei grandi sistemibancari’. Questo non e’ avvenuto ed e’ stato un limite. Anchese a un certo punto – continua Bersani – questa banca hacercato comunque di darsi una dimensione, ma a prezzialtissimi e quando stava arrivando la crisi finanziaria”. Quanto alla nota operazione Antonveneta, Bersani dice che”col senno di poi che si sia pagata troppo mi pareevidente.

D’altronde erano momenti cosi’: Bankitalia e Consob non hannoritenuto” fosse un’operazione sproporzionata, ”tantomeno ioposso giudicare. Poi, ripeto, col senno di poi, il peso e’stato grande”.

fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su