Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Crisi: Monti, in un anno l’Italia e’ profondamente cambiata

colonna Sinistra
Mercoledì 23 gennaio 2013 - 18:35

Crisi: Monti, in un anno l’Italia e’ profondamente cambiata

Il premier dimissionario al Forum di Davos: ”Sono fiduciososul futuro”.

(ASCA) – Roma, 23 gen – ”Oggi il Paese e’ profondamentediverso rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto sacrifici perrendere i nostri conti sostenibili, per arrivare al pareggiodi bilancio, manteniamo un surplus pari al 4%. Abbiamointrodotto in Costituzione la regola del pareggio dibilancio, siamo determinati al rispetto del Fiscal Compact.

Ancora, abbiamo riformato il sistema delle pensioni che e’divenuto uno dei piu’ sostenibili. Abbiamo tagliato la spesapubblica, abbiamo un programma di vendita del patrimonio”.

Si dice, di conseguenza, ”fiducioso” sul futurodell’Italia, il Presidente del Consiglio, Mario Monti, nelsuo intervento al Forum di Davos.

Monti tiene a lanciare un messaggio: ”Il peso dellariduzione del debito pubblico non puo’ essere affidato soloalle tasse. Abbiamo aumentato la lotta all’evasione fiscale,all’economia sommersa, alla corruzione”. E conferma: ”Lacrescita riprendera’ nella seconda meta’ del 2013”.

”I cittadini italiani hanno capito lo sforzo dicambiamento. Con i loro sforzi, la loro determinazione, hannoaiutato il Paese a voltare le spalle alla crisi. Vogliorendere omaggio agli italiani e alla loro resilienza”. Adesso l’Italia dovra’ ”fare scelte” importanti ”perrimettere sulla giusta strada il suo futuro. Le circostanzeoggi sono molto diverse da quelle di 14 mesi fa”. A questoproposito Monti cita Alcide De Gasperi, quando il 10 agosto1946 disse a Parigi, durante la conferenza di pace al terminedella Seconda Guerra mondiale: ”Sento che tutto, tranne lavostra cortesia, e’ contro di me”. Ma il premierdimissionario dice che ”oggi l’atmosfera attorno e’diversa”.red/int

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su