Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ilva: Finocchiaro, si lavori per dissequestro vincolato

colonna Sinistra
Lunedì 21 gennaio 2013 - 17:48

Ilva: Finocchiaro, si lavori per dissequestro vincolato

(ASCA) – Roma, 21 gen – ”La questione dell’Ilva di Tarantonon puo’ piu’ aspettare. La pronunzia della CorteCostituzionale rischia di arrivare troppo tardi, quando ifatti avranno avuto gia’ un loro esito. E’ una ulterioreprova che lo strumento giurisdizionale, e quello penale inparticolare, anche quando adoperati in piena legittimita’,non sono utilizzabili per risolvere questioni cosi’complesse. Il sequestro delle tonnellate di acciaio gia’prodotte taglia liquidita’ e risorse indispensabili perl’attuazione dell’Aia e per la produzione sia a Taranto chenegli altri stabilimenti italiani e, quindi, per avviare lemisure a tutela della salute dei tarantini e dell’ambientecircostante, oltre che per tutelare i sacrosanti diritti deilavoratori, sia quelli che resterebbero addetti, sia quelliche andrebbero in Cig”. Lo dichiara Anna Finocchiaro,presidente dei senatori del Pd e capolista in Puglia alSenato alle prossime elezioni politiche. ”Sono d’accordo con il Presidente Vendola, infatti, circala destinazione delle risorse che deriverebbero dalla venditadell’acciaio dissequestrato. Il conflitto tra produzione,salute e ambiente – continua Finocchiaro – non e’ questionesolo tarantina ma di tutti i paesi industrializzati e, anchein questo senso, quella pugliese e’ questione nazionale. Chenon puo’ essere risolta aggiungendo conflitto a conflitto.

Nella contrapposizione drammatica tra il lavoro, l’economiadi un intero territorio e la salute, il decreto del Governoconvertito qualche settimana fa ha rappresentato unaapprossimazione certo utile per dare una rispostanell’urgenza ma non esaustiva. Altri decreti pero’ ora nonservono. Non e’ utile alimentare ulteriori tensioni trapoteri”. ”Sarebbe piu’ utile che anche la proprieta’ si adoperasseper l’unica soluzione possibile che ci pare essere quella deldissequestro vincolato. Io credo sia arrivato, per tutti, iltempo della assunzione di una responsabilita’ comune. Non e’piu’ il tempo per distinguersi”, conclude Finocchiaro. com-ceg/mau/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su