Header Top
Logo
Sabato 22 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lavoro/Sicurezza: Guariniello, serve una Procura nazionale ad hoc

colonna Sinistra
Sabato 19 gennaio 2013 - 13:09

Lavoro/Sicurezza: Guariniello, serve una Procura nazionale ad hoc

(ASCA) – Trieste, 19 gen – ”E’ ormai necessaria una Procuranazionale per la sicurezza sul lavoro, per ‘coprire’ quellezone dove la magistratura non arriva e il sistema di indaginenon e’ ancora sufficiente”. Cosi’, il sostituto procuratoredella repubblica di Torino, Raffaele Guariniello, oggi aTrieste per un convegno dell’European asbestos risksassociation. Il sostituto procuratore ha dichiarato di nonvolere proporre ”una struttura tipo la Procura antimafia,che agisce da coordinamento nazionale”, augurandosi pero”’uno scatto organizzativo, per poter andare alla ricercadelle malattie professionali ovunque si manifestano. I casisi perdono negli archivi degli ospedali o dei Comuni, e nonvengono segnalati. Questo crea anche differenze digiurisprudenza: in alcune regioni si va a processo, in altresi archivia, eppure i morti, per esempio da mesotelioma daamianto, sono ovunque”.

”Qualcuno potrebbe obiettare che potrebbero arrivarerichieste di ‘superprocure’ su altre materie. La risposta -ha continuato Guariniello – e’ che basterebbe modificare iltesto unico sulla sicurezza sul lavoro, limitando l’azione ela materia di indagine”.

Il sostituto procuratore di Torino ha voluto ricordare lacreazione, a Torino, di un osservatorio sui tumoriprofessionali ”che ha indotto tutti i medici a compilarereferti; dagli anni ’90 abbiamo esaminato 27.057 casi,abbiamo studiato ogni storia sanitaria, e abbiamo trovato16.235 casi di esposizione professionale. Alla magistratura -ha concluso Guariniello – serve la segnalazione immediatadella malattia o della morte con la completezza necessaria,per cui sara’ possibile arrivare a celebrare processi aziendaper azienda”.

fdm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su