Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue/Regioni: Serracchiani, Fvg escluso da fondi Croazia-Italia

colonna Sinistra
Martedì 15 gennaio 2013 - 11:47

Ue/Regioni: Serracchiani, Fvg escluso da fondi Croazia-Italia

(ASCA) – Trieste, 15 gen – ”Il Friuli Venezia Giulia e’fuori dalla lista delle zone di cooperazione eleggibili nelnuovo programma Croazia-Italia”. Lo affermal’europarlamentare Debora Serracchiani, che e’ candidata allapresidenza della Regione. ”Come atteso, la Commissione europea proporra’ un nuovoProgramma di cooperazione transfrontaliera internaCroazia-Italia – spiega Serracchiani – in quanto la Croaziasara’ partner Ue a pieno titolo. Nella proposta stilata dallaCommissione europea, relativa ai Programmi di cooperazioneterritoriale europea 2014-2020 e diretta allo Stato e alleRegioni italiane, l’elenco delle aree italiane che potrannousufruire dei Fondi europei di sviluppo regionale comprendeVenezia, Padova, Rovigo, Ferrara, Ravenna, Forli’-Cesena,Rimini, Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, AscoliPiceno, Teramo, Pescara, Chieti, Campobasso, Foggia,Barletta-Andria-Trani e Bari. Dunque, se nulla cambiera’,nessun territorio del Fvg sara’ compreso tra le ”core areas’che potranno beneficiare dei fondi che saranno stanziatidall’Europa”.

Rendendo noto di aver presentato un’interrogazioneprioritaria alla Commissione in cui evidenzia che ”ilrapporto tra la regione autonoma Friuli Venezia Giulia e laCroazia e’ contrassegnato da profonde radici storiche, dallasottoscrizione di protocolli di collaborazione con le regionicroate Litoraneo Montana e istriana, da incontri di vertice,e da progettualita’ nei campi piu’ diversi, fino alleiniziative che, dalla costituzione della Comunita’ Alpe Adrianel 1978, hanno portato all’Euroregione”, Serracchianichiede che ”questa lacuna del Programma Italia-Croazia siarisarcita nel corso delle prossime negoziazioni”.

Per Serracchiani ”quella del Friuli Venezia Giulia e’un’esclusione palesemente assurda che dovra’ essereassolutamente riparata nei successivi negoziati del Governocon la Commissione. In ogni caso, si dimostra ancora ilritardo con cui la Giunta Tondo ha affrontato le questionidella politica europea d’interesse regionale: mentre noiveniamo tagliati fuori, il Veneto ha gia’ da un meseapprovato una delibera di Giunta con cui – ha concluso – sicandida ad essere Autorita’ di Gestione del prossimoprogramma Italia-Croazia 2014-2020.

fdm/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su