Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Caso Ruby: Ghedini, elezioni vicine, serve legittimo impedimento perenne

colonna Sinistra
Lunedì 14 gennaio 2013 - 10:19

Caso Ruby: Ghedini, elezioni vicine, serve legittimo impedimento perenne

(ASCA) – Milano, 14 gen – Occorre ”evitare strumentalizzazioni” nei confronti di Silvio Berlusconi e della campagna elettorale che il leader del Pdl sta conducendo in vista delle elezioni del 24 febbraio. Cosi’ Nicolo’ Ghiedini, difensore di Silvio Berlusconi al processo Ruby, ha chiesto al tribunale di Milano di accogliere un ”legittimo impedimento perenne” nei confronti del suo assistito. Secondo il legale ”non c’e’ volontaria dilatoria da parte della difesa” ma solo l’intenzione di scongiurare il ”problema mediatico” che si porrebbe se il processo Ruby proseguisse durante la campagna elettorale. In particolare, ha spiegato Ghedini in aula nel giorno della testimonianza della stessa Ruby, ”sono stati depositati ieri i simboli per le elezioni, e oggi si e’ ufficialmente aperta la campagna elettorale. L’impedimento di oggi e’ relativo alla preparazione delle liste, sara’ un lavoro complesso con un’attivita’ molto intensa per quanto riguarda il capo della coalizione”. In pratica, la difesa Berlusconi chiede di bloccare il processo Ruby fino alla data delle elezioni, con contemporanea ”sospensione dei termini di prescrizione”. Ghedini ha fatto presente al tribunale come una misura analoga sia stata adottata in altri processi che si sono celebrati nei confronti del Cavaliere, come i casi Mediaset, Mills e Sme-Ariosto. Contro questa richiesta si e’ invece schierato il procuratore aggiunto Ilda Boccassini. fcz/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su