Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Barca, io ministro con Bersani? No preferisco impegno partito

colonna Sinistra
Venerdì 11 gennaio 2013 - 17:50

Governo: Barca, io ministro con Bersani? No preferisco impegno partito

(ASCA) – Roma, 11 gen – ”Faccio il tifo per Bersani, speroche ci sia un governo stabile e che Bersani e Vendolaraggiungano la maggioranza sia alla Camera che al Senato”. Lo afferma Fabrizio Barca, ministro per la CoesioneTerritoriale, a La Zanzara su Radio 24. ”Il paese -aggiunge- ha bisogno di un governo certo equello con Pd e Sel sarebbe un governo piu’ stretto intermini di coesione. Hanno entrambi tutte le carte in regolaper governare”. Ha sbagliato Monti a chiamare conservatore Vendola?chiedono i conduttori. ”Si’, ha sbagliato. Vendola -diceBarca- non e’ un conservatore ma un innovatore che ha bengovernato. E ha sbagliato anche su Fassina. Una parola similea quella ‘silenziare’ l’ha detta anche Berlusconi…”. Lei farebbe il ministro per un governo Bersani? ”Nonfaro’ campagna elettorale – conclude Barca a Radio 24 – madopo voglio impegnarmi nella politica, in un partito. Credosia incompatibile con un ruolo ministeriale”. Ma qualepartito? chiedono i conduttori. ”Non ho ancora deciso, unodei due della sinistra, il Pd o Sel”.

In un certo senso sorprendente un giudizio positivo suBerlusconi.

Alla domanda se abbia un merito secondo lui Berlusconi,Barca ha risposto: ”Il merito lo vedo nella sua attivita’ diimprenditore, l’ho raccontato spesso all’estero. Ha il meritodi aver ribadito che in Italia gli imprenditori non sono quei5 o 6 che si sono autoproclamati re dell’Italia, ma che luie’ venuto fuori dal nulla e fuori dall’establishement. Si e’costruito da solo, anche in politica. Altri erano statimassacrati dalle piccole cerchie. Questa cosa la sinistra nonl’ha capita per molti anni”. Poi Barca rivela: ”Fu Berlusconi a promuovermi capodipartimento dell’Economia, e dopo mi chiese se era vero cheero comunista. Gli dissi di si’, che era una malattia difamiglia incurabile. Si opponeva Fini alla mia nomina. Non fudi ostacolo Berlusconi, gli ho sempre visto uscire lo spiritoimprenditoriale che valuta le capacita’ delle persone. Mentrea sinistra molti mi rimproverarono quella promozione e diaver lavorato con lui e Tremonti. Ma un funzionario develavorare a prescindere dal colore del governo”. com-min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su