Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue: Barca, in 14 mesi spesi 9,2 mld fondi. Piu’ dei precedenti 58

colonna Sinistra
Mercoledì 9 gennaio 2013 - 15:32

Ue: Barca, in 14 mesi spesi 9,2 mld fondi. Piu’ dei precedenti 58

(ASCA) – Roma, 9 gen – Nei 14 mesi che vanno dall’ottobre2011, quando l’Italia a causa dall’assai modesto livello dispesa concordo’ con l’Unione Europea l’adozione di misurestraordinarie, e il 31 dicembre 2012, e’ stata realizzata unaspesa certificata di 9,2 miliardi di euro di fondicomunitari, piu’ di quanto e’ stato speso nei precedenti 58mesi. L’accelerazione della spesa e’ stata evidenziata dalministro per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, che inuna conferenza stampa ha sosttolineato che 51 programmioperativi su 52 hanno superato i target di spesa. La taglioladel disimpegno automatico e’ scattata per il solo programmainterregionale sugli attrattori culturali, naturali e turismoche perde cosi’ 33 milioni di euro. Tutti gli altriprogrammi, che fino a qualche mese fa erano in forte ritardo,la forte accelerazione compiuta nel 2012 ha permesso dicentrare i target di spesa. ”Un risultato che e’ statocentrato grazie all’impegno di tutte le amministrazionilocali, regionali e centrali – ha spiegato Barca – si trattadi un traguardo che rafforzera’ ulteriormente la nostraposizione negoziale al prossimo Consiglio europeo chedefinira’ il quadro finanziario 2014-2020. Abbiamo lavoratointensamente con le Regioni, in particolare con la Campania ela Sicilia che erano quelle piu’ in ritardo, e nulla diquello che abbiamo fatto sarebbe stato possibile senza lacollaborazione che c’e’ stata. Quello che voglio chiarire -ha aggiunto Barca – e’ che non abbiamo speso perspendere”.

Barca ha spiegato che tutte le Regioni hanno speso in misuraanche superiore al target fissato per la fine del 2012, tantoda portare la spesa certificata dell’Italia a 18,3 miliardidi euro. Complessivamente, tenendo conto della riduzionedella dotazione del cofinanziamento nazionale realizzata intre fasi (dicembre 2011, maggio e dicembre 2012) e destinataal Piano di Azione Coesione, la spesa ha raggiunto il 37%degli importi disponibili. Le regioni piu’ sviluppateraggiungono il 45,4% delle risorse mentre le regioni menosviluppate il 33,2%.

Ora, ha concluso, ”restano da spendere 31,2 miliardi dieuro per i prossimi tre anni. E’ una sfida perche’ fortissimodovra’ rimanere l’impegno ma anche un’opportunita’ percontrastare il ciclo economico”.

rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su