Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Fisco: Garante privacy, cittadini onesti chiedono mano ferma

colonna Sinistra
Mercoledì 9 gennaio 2013 - 10:30

Fisco: Garante privacy, cittadini onesti chiedono mano ferma

(ASCA) – Roma, 9 gen – ”I cittadini onesti chiedono manoferma. Sono pronti a capire misure eccezionali. E anche asopportare fastidiose intrusioni nella loro vita privata”.

Lo ha detto il Garante per la privacy, Antonello Soro inun’intervista ad ‘Avvenire’ sottolineando ”la sofferenza delPaese, delle famiglie, delle fasce deboli. Siamo inrecessione oramai da troppi mesi e l’idea che 120 miliardisfuggano ogni anno al fisco e’ davvero insopportabile”. Soro racconta il lavoro fatto d’intesa con l’Agenzia delleEntrate. E si sofferma sui rischi che si agitano dietrol’enorme banca dati oggi a disposizione dello Stato: ”Li’c’e’ un’arma micidiale per vincere la guerra contro la piagadegli evasori. Ma anche un’invasione straordinaria nella vitaprivata di ognuno di noi che forse non ha eguali in nessunPaese di natura e di tradizione liberale”. Una nuova pausaprecede una nuova riflessione: ”L’Agenzia delle entrate puo’contare su un archivio imponente. Se mi chiedessero didefinirlo con una parola direi: mostruoso. E sia chiaroquesto aggettivo non va letto negativamente”.

”Voglio uno Stato sobrio nella raccolta dei dati deicittadini. Ma Stato di polizia – ha aggiunto Soro – e’un’altra cosa e questo estremismo verbale non aiuta: serveequilibrio, non scontro. Serve spiegare che la lottaall’evasione e’ una priorita’, ma che esistono garanzie perlimitare al massimo gli effetti dell’intrusione dello Statonella nostra vita privata”.

dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su