Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sardegna: Cappellacci, rapporto Stato-Regione vede ancora nodi irrisolti

colonna Sinistra
Martedì 8 gennaio 2013 - 15:22

Sardegna: Cappellacci, rapporto Stato-Regione vede ancora nodi irrisolti

(ASCA) – Cagliari, 8 gen – ”Il rapporto Stato-Regione, chedovrebbe essere sempre improntato a leale collaborazione,vede ancora molti nodi irrisolti su questioni fondamentaliper la Sardegna”. Lo ha dichiarato il presidente dellaRegione Sardegna Ugo Cappellacci, intervenendo stamane alvertice con il ministro Cancellieri a Cagliari. ”E’ importante – ha aggiunto il presidente – che vi siaattenzione alla questione sicurezza, e le diamo atto diessere venuta in Sardegna per affrontare una questionecomplessa come quella degli attentati nei confronti di queisindaci che sono il primo punto di riferimento dellademocrazia nel territorio, ma spesso i problemi rischiamo ditrovare terreno fertile in un diffuso disagio socialesottolineato anche dal Capo dello Stato nel suo intervento difine anno”. ”Per questo – ha proseguito Cappellacci – e’ doverososottolineare ancora le questioni ancora aperte con lo Stato erivolgere un appello anche al ministro affinche’ sensibilizzigli altri componenti dell’esecutivo. Particolarmente grave e’il venir meno degli impegni sulla cassa integrazione inderoga. Le coperture promesse non sono arrivate e questo pernoi e’ fonte di grande preoccupazione perche’ fa mancarel’ossigeno a quelle famiglie che oggi si trovano indifficolta”’. ”Questo – ha sottolineato Cappellacci – si aggiunge aitemi della piu’ ampia vertenza Sardegna, che vanno dallavertenza entrate e patto di stabilita’, al divarioinfrastrutturale.Proprio il patto di stabilita’ – haevidenziato il presidente – limita l’azione della Regione edei Comuni nel territorio e impedisce di dispiegare glieffetti delle azioni programmate per combatter la crisi ecreare nuove opportunita’ per il lavoro e per le imprese”. ”Ci avviciniamo a una nuova scadenza elettorale, il chenon aiuta, ma e’ necessario – ha concluso – non perdere unsolo minuto del tempo a disposizione delle istituzioni perrisolvere i problemi”. com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su