Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Carceri: Pannella, continuo sciopero ma solo della fame non della sete

colonna Sinistra
Martedì 8 gennaio 2013 - 17:34

Carceri: Pannella, continuo sciopero ma solo della fame non della sete

(ASCA) – Roma, 8 gen – ”Continuo lo sciopero ma e’ solodella fame, non della sete”. Lo annuncia Marco Pannella(Radicali) a Tgcom24 dopo il richiamo della Corte europea deidiritti dell’uomo all’Italia sul sovraffollamento dellecarceri italiane. Proprio per protestare contro le condizioninegli istituti penitenziari italiani Pannella a dicembreaveva portato avanti per una decina di giorni uno scioperototale di fame e sete correndo gravi rischi per la salute.

”Mi fa piacere – aggiunge – che Napolitano, massimoresponsabile della flagranza di reato dell’Italia neiconfronti dei diritti umani e della democrazia, ora siamortificato, bene. Non so cosa accadra’ dopo. La condannaennesima arrivera’, perche’ siamo il flagranza come Italia dadelinquenti professionali, non solo contro il popolo italianoma contro l’Europa e le sue istituzioni”. ”Se i 400 mila andassero a chiedere giustizia conavvocati e politici – prosegue -, l’Italia partitocratica,ladra di denaro e di verita’, quanto dovrebbe sborsare? 100euro per 400mila. L’Italia sarebbe colpevole anche dibancarotta fraudolenta. Monti sta mettendo le pezze a quellodi cui siamo stati responsabili come popolo italiano. A noiavete dato il 2% e agli altri il 98%. Gli altri sono ladri diverita’, di democrazia e di quattrini. Siamo solo noi che datrent’anni abbiamo individuato il problema. Il vero problemache ci rimproverano non e’ solo che siamo dei nazi-comunistiper come teniamo le nostre carceri ma siamo responsabili delfatto che ci sono 10 milioni di processi civili e penali enelle carceri 20mila persone che quando avranno al sentenzasaranno ritenuti innocenti. Il vero problema e’ che almeno 20milioni di italiani hanno a che fare con processi che duranooltre la loro morte. Oggi si danno le colpe a Monti ma ilpopolo italiano se la prenda con se stesso. Prima di Montichi ha votato?”. Pannella commenta anche l’Ue che ha bollato l’Imu cometassa poco equa: ”L’equita’ e’ un giudizio politico, miinteressano quelle cose delle quali da trent’anni lagiurisdizione europea ci condanna e ci infama. Siamo contro idiritti umani, certo ci sono i diritti umani di un popolo incui tutto e’ stato saccheggiato. Uno dei motivi per i qualiricorriamo all’Europa e’ perche’ siamo 3 o 4 milioni diNapoletani e campani a rischio di sterminio perche’ datrent’anni facciamo questa battaglia, la scienza lo confermama non sentirete mai parlare di questo”. com/map

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su