Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lega Nord: inchiesta su conti senatori. Calderoli,ogni spesa documentata

colonna Sinistra
Lunedì 7 gennaio 2013 - 10:01

Lega Nord: inchiesta su conti senatori. Calderoli,ogni spesa documentata

(ASCA) – Roma, 7 gen – Il Carroccio nella bufera per le”spese facili”. A Roma sono infatti nel mirino deimagistrati i fondi dei senatori leghisti. ”Mi amareggia – commenta in un colloquio con ”LaRepubblica” il senatore della Lega Nord, Roberto Calderoli-. Avevo gia’ chiarito tutto anche davanti ai nostrimilitanti. Tutto cio’ che ho ricevuto dal gruppo e’ statospeso per acquistare del materiale elettronico per il gruppo.

Tutto regolarmente pagato, fatturato e restituito conbonifico bancario. Non si tratta di un rimborso, ma direstituzione di soldi miei”. Calderoli spiega di non avere nulla a che fare con ildenaro per pagare l’affitto ai senatori del Carroccio, alcentro dell’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblicadi Roma. ”Per quanto mi riguarda – dice – si tratta solo di8 mila euro.

Probabilmente la signora che sta dicendo queste cose aimagistrati, visto che nel frattempo era stata allontanata peruna vicenda di appropriazione indebita, non ha visto lefatture e i pagamenti”. Questa inchiesta, prosegue, ”e’nata perche’ il nostro capogruppo al Senato Bricolo ha fattouna denuncia alla Procura di Milano contro questa signora.

Non c’e’ nulla di nuovo. Se questa signora non fosse nelfrattempo stata licenziata avrebbe potuto vedere quellecarte”. L’ex ministro non pensa a una vendetta ma ”ilsoggetto di questa indagine e’ lei”. Calderoli fa poi notareche ”tutti i gruppi hanno un 10% del fondo spese destinatiall’ufficio di presidenza. Il gruppo della Lega Nord nel 2011ha speso 40 mila euro e nel 2012 la cifra si e’ ridotta a10.500 euro”. Alla fine della legislatura ”la Lega Nordavra’ un avanzo di 1,5 milioni di euro perche’ e’ il gruppopiu’ virtuoso”. I 15 milioni di cui si parla nell’inchiestaforse sono ”le cifre relative alle irregolarita’ che oistessi abbiamo denunciato alla Procura”. Io, conclude,”continuo a sentirmi come una sorta di Alice nel paese dellemeraviglie che non crede ne’ alle bugie ne’ alle trame. Certoanche questo attacco in questo momento fa parte di un filoneche qualcuno sta cercando di sviluppare”.

red/map/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su