Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lazio: Zingaretti punta sulla cultura come strumento di coesione sociale

colonna Sinistra
Lunedì 7 gennaio 2013 - 14:40

Lazio: Zingaretti punta sulla cultura come strumento di coesione sociale

(ASCA) – Roma, 7 gen – Dopo la trasparenza, la partecipazionee il digitale, Nicola Zingaretti scopre un’altra carta delsuo programma nel percorso che lo separa dal turno elettoraleper la corsa alla presidenza della Regione Lazio, e scommettesulla cultura. Nella sede del suo Comitato in via CristoforoColombo, a pochi passi dalla sede della Regione, quest’oggiZingaretti ha presentato un nuovo nome del suo listino,Cristian Carrara, e fatto il punto su quelle che saranno lesue politiche per la cultura e all’arte nel Lazio,presentando il ”manifesto per la cultura e l’arte comestrumento di coesione sociale”. La cultura ”sara’ uno deipilastri del nuovo modello di sviluppo, capace di produrrericchezza e di trasformare i quartieri, i paesi, le comunita’locali in posti civili dove e’ possibile vivere” ha dettoZingaretti, riferendosi anche alle peculiarita’ artistiche diCarrara che oltre ad esser stato fino a pochi giorni fapresidente delle Acli di Roma, e’ un compositore musicale.

Dunque tra gli obiettivi resi noti oggi la valorizzazionedei luoghi delle istituzioni, dei servizi e delle realta’culturali come archivi, biblioteche, pinacoteche, museicivici, teatri, scuole di musica, favorendo la nascita dinuovi luoghi di socializzazione, recuperando spazi pubbliciabbandonati, sotto utilizzati o dimessi cosi’ come beniconfiscati alla criminalita’. ”Immaginiamo una Regione – silegge nel Manifesto – che sa legare a doppio filo ladimensione culturale e quella sociale. Dove le proprieistituzioni e il proprio immenso patrimonio culturale sonostrumento non solo di implementazione e sviluppo economico,ma veicolo di lotta all’esclusione sociale. Perche’ lapoverta’ non e’ solo mancanza di risorse materiali; e’ ancheimpossibilita’ di accedere ad ‘occasioni’ culturali capaci difornire attraverso l’arte, chiavi di lettura del mondo,strumenti per comprenderlo o stimolare ‘vie di accesso’ allabellezza”.

Nel Manifesto si parla inoltre della realizzazione diprogetti specifici per la promozione della lettura e per lacircolazione dei libri, a partire dall’infanzia e dall’eta’scolastica e del sostegno alla produzione e allacircuitazione dello spettacolo dal vivo, a partire dallariscrittura della Legge regionale sulle attivita’ culturali edello spettacolo dal vivo, risalente ad oltre 30 anni fa e”ormai obsoleta”.

Si punta infine al sostegno della formazione di un sistemadi orchestre infantili e giovanili sul modellodell’esperienza di Jose’ Antonio Abreu in Venezuela e lapromozione della nascita dell’Orchestra Giovanile Regionalecome progetto di incontro e di formazione per le giovanieccellenze musicali del Lazio.

bet/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su