Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Passera, lista Monti occasione persa. Serviva piu’ coraggio

colonna Sinistra
Lunedì 7 gennaio 2013 - 08:41

Elezioni: Passera, lista Monti occasione persa. Serviva piu’ coraggio

(ASCA) – Roma, 7 gen – La lista Monti e’ un’occasione persaperche’ serviva un programma piu’ coraggioso. Lo spiega, inun colloquio con il ”Corriere della Sera”, il ministrodello Sviluppo economico, Corrado Passera. ”Si e’ persa una grande occasione – dice -, io credevo alprogetto di una lista unica Monti sia alla Camera sia alSenato. C’e’ un grande mondo che non si riconosce ne’ con lasinistra, soprattutto se condizionata dalle componentiestreme, ne’ con l’antipolitica di Berlusconi. Avevo dato lamia disponibilita’ a candidarmi, senza pretese di ruolipresenti o futuri. Fino a poche ore prima di quella riunionedel 28 dicembre sembrava tutto fatto. Durante la riunionehanno prevalso le posizioni di Italia Futura, di Montezemolo,di Riccardi e di Casini. Ho preso atto e me ne sono tiratofuori, ma non faro’ mancare il mio sostegno a Monti”.

Passera spiega infatti che non accetterebbe ”mai” dicandidarsi ”contro Monti” ma evidenzia che avrebbe voluto”un programma in alcuni punti piu’ coraggioso, una svoltapiu’ radicale. Mi e’ dispiaciuto non rivedere richiamato conpiu’ forza, anche nei simboli, il concetto di Agenda perl’Italia, anche se sul tema dei contenuti sicuramente sisarebbe potuto lavorare a una piattaforma piu’ completa”.

Insomma, secondo Passera l’agenda Monti dovrebbe essereritoccata e migliorata. ”Deve essere chiaro – prosegue -l’impegno a ridurre le tasse, va alleggerito il caricofiscale per le famiglie con redditi bassi e con figli e perle imprese che investono in innovazione einternazionalizzazione e soprattutto assumono”. Inoltre ”laspesa pubblica va ripensata e tagliata con interventistrutturali profondi” e sui costi della politica ”dobbiamoincidere piu’ in profondita’ sul costo vivo dell’apparatopolitico e amministrativo pubblico”. Alle elezioni ”sulla base delle proiezioni ad oggi,vincera’ bene Bersani, ma servono maggioranze forti peraffrontare alla radice i problemi del Paese” e quindi ”unacoalizione forte con il raggruppamento di Monti chegarantisca la governabilita’ del Paese almeno in questa faseancora difficile”.

Passera difende l’operato del governo Monti osservando che”ha portato forte innovazione nella politica del Paese sianel metodo che nello stile e oggi fa le sue proposte aicittadini elettori”.

”Considero immorale definire la sua scelta immorale -attacca il ministro quanto alla ‘salita’ in politica di Monti- come ha fatto D’Alema e inaccettabili le accuse dellaCamusso”.

L’esperienza di governo? ”Lo rifarei, ridirei di si’ aMonti e a Napolitano anche se non e’ finita come avreidesiderato”, i rapporti con gli altri ministri ”sono statidi leale collaborazione e di grande soddisfazione. Ho avutoproblemi solo con la struttura del ministero dell’Economia,mai con Grilli”.

Quanto al futuro ”ho ricominciato daccapo tante volte esono pronto a rifarlo. Voglio continuare a dare un contributoa questo Paese. Come? Si vedra’, tutto e’ aperto”, concludeannunciando che oggi aprira’ un account su Twitter:”@corradopassera, papa’ di Sofia, Luigi, Luce e Giovanni,marito di Giovanna, amante dell’Italia, ministro dellaRepubblica”. red/map

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su