Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Elezioni: Finocchiaro (Pd), Monti faccia attenzione all’antipolitica

colonna Sinistra
Mercoledì 2 gennaio 2013 - 12:53

Elezioni: Finocchiaro (Pd), Monti faccia attenzione all’antipolitica

(ASCA) – Roma, 2 gen – ”Leggo e ascolto con molto interessequello che il professor Monti dice riguardo al futurodell’Italia. Lui sa bene che abbiamo condiviso in questi mesiuna esperienza di governo difficile e impegnativa. E siamoconvinti di aver fatto la scelta giusta, necessaria peraiutare il paese ad avviarsi sulla strada di una lentaripresa. Una delle chiavi del successo di quel governo e’stata aver guardato con realismo alla realta’ del nostropaese. La prossima competizione elettorale deve essereispirata allo stesso realismo. L’Italia non ha bisogno difavole, di false promesse, ne’ tanto meno di demagogia e diantipolitica. Questo e’ stato anche il senso dell’appellolanciato da Giorgio Napolitano nel sul ultimo messaggio alpaese. Ora il professor Monti ha scelto di ‘salire’ inpolitica”. Lo dichiara in una nota Anna Finocchiaro. ”Noi rispettiamo la sua scelta – prosegue – convinti cheil suo contributo di competenze sara’ utile all’Italia. Noiabbiamo le nostre ricette per il paese. Ci confronteremo concivilta’ perche’ proposte, spesso diverse, possono aiutare icittadini italiani ad uscire dalle difficolta’. Facciamo perquesto molta attenzione, tutti, anche il professor Monti, anon farsi prendere la mano da demagogia e antipolitica.

Promettere riduzioni sostanziose del carico fiscale, fare ditutta un erba un fascio, affermando, proprio in questomomento di difficolta’, in cui c’e’ chi sta peggio di altri,che destra e sinistra sono concetti superati, o addiritturaaccusare i partiti di arroccarsi nei loro privilegi ci sembrasbagliato e fuorviante. Il realismo ci impone di guardare larealta’ con sincerita’. E le scelte non sono mai neutre.

Evitiamo allora tutti di dipingere i partiti come tuttiuguali, interessati solo a difendere la casta, e magarichiusi nel loro fortino. Non mi sembra che le prime mossedella coalizione di centro siano ispirati da particolarinovita’ o innovazioni. I vertici con tante sigle non sono unagrande novita’. E nemmeno l’evocazione di un nome del leaderdentro un simbolo. Magari e’ piu” innovativo confrontarsicon i cittadini come ha fatto il Pd con le primarie”. ”E Monti sa anche bene che i tagli alla casta sono statifatti, grazie anche al suo governo. Ma sa anche bene che lapolitica deve vivere anche del finanziamento dei cittadini,pena il fatto che possano fare politica solo coloro che se lopossono permettere. Io credo che tutti noi dovremo evitare incampagna elettorale di lasciarci andare a toni e argomentiche possono solleticare sentimenti di pancia. E’ un appelloche mi sento di rivolgere anche al professor Monti”,conclude il capogruppo del Pd al Senato.

com-gar/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su