mercoledì 22 febbraio | 21:25
pubblicato il 02/mag/2014 16:31

2 giugno: Quirinale, sobrieta' economica, no ricevimento per autorita'

(ASCA) - Roma, 2 mag 2014 - ''Il 2 giugno prossimo, Festa Nazionale della Repubblica, il Presidente Napolitano rivolgera' in televisione l'abituale breve messaggio augurale a tutti gli italiani e presenziera' come sempre alla rassegna militare. Per ragioni di sobrieta' e di attenzione al momento di crisi economico - sociale che larghe fasce di popolazione tuttora attraversano, anche quest'anno non avra' invece luogo il tradizionale ricevimento del 1* giugno riservato alle autorita' istituzionali, a esponenti della societa' civile e ai Capi missione delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia''. E' quanto si legge in una nota del Quirinale.

''Nel pomeriggio del 2 giugno saranno peraltro aperti, come di consueto, ai cittadini i giardini del Quirinale. Nei capoluoghi di provincia, le Prefetture renderanno omaggio in termini strettamente istituzionali alla ricorrenza della Festa della Repubblica'', conclude il comunicato.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech