lunedì 27 febbraio | 17:45
pubblicato il 02/mag/2013 10:59

2 giugno: Napolitano invita a sobrieta' e cancella ricevimento Quirinale

2 giugno: Napolitano invita a sobrieta' e cancella ricevimento Quirinale

(ASCA) - Roma, 2 mag - Il 2 giugno prossimo, Festa Nazionale della Repubblica, il Presidente Napolitano rivolgera' in televisione l'abituale messaggio augurale a tutti gli italiani e presenziera' come sempre alla rassegna militare.

''Per ragioni di sobrieta' e di massima attenzione al momento di grave difficolta' che larghe fasce di popolazione attraversano - informa un comunicato del Quirinale - non avra' invece luogo il tradizionale ricevimento del 1* giugno riservato alle autorita' istituzionali, a esponenti della societa' civile e ai Capi missione delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia''.

Nel pomeriggio del 2 giugno saranno invece aperti, come di consueto, ai cittadini i giardini del Quirinale. Nei capoluoghi di provincia, le Prefetture renderanno omaggio in termini strettamente istituzionali alla ricorrenza della Festa della Repubblica.

gar/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech