domenica 04 dicembre | 02:52
pubblicato il 11/set/2013 16:57

11/9: Podesta', ricordare serve a scongiurare nuovi drammatici attentati

(ASCA) - Milano, 11 set - Ricordare gli attentati terroristici dell'11 settembre 2011 serve a ''costruire gli strumenti perche' questi fatti non accadano mai piu'''. Lo ha sottolieato il presidente della Provincia di Milano, Guido Podesta', prendendo la parola a Palazzo Isimbardi alla cerimonia per il 12mo anniversario dell'attacco alle Torri Gemelle. Per Podesta', e' stato il ''piu' drammatico e vile attentato terroristico della nostra storia''. E' percio' doveroso ''rinnovare i piu' profondi sentimenti di vicinanza a tutto il popolo americano e, soprattutto, alle famiglie dei quasi tremila morti, cittadini colpiti senza alcuna discriminante''. Trascorsi 12 anni, ''armati del peso della memoria, dobbiamo ora proiettarci alle prossime sfide del futuro''. Dal presidente della Provincia di Milano anche una citazione di Papa Francesco: ''Dobbiamo imparare a 'percorrere le vie della pace' attraverso la solidarieta' tra popoli, la liberta', la legalita' e il convivere civile''.

fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari