venerdì 29 luglio | 13:55
pubblicato il 06/mar/2016 17:18

Zeman: aiuti Ue a Turchia per migranti sono "soldi buttati"

Presidente Ceco: Ankara non è capace né pronta a fare nulla

Zeman: aiuti Ue a Turchia per migranti sono "soldi buttati"

Praga 6 mar. (askanews) - I tre miliardi di euro che l'Unione Europea si è impegnata a versare alla Turchia per l'aiuto ai rifugiati sono "soldi sprecati": lo ha affermato il presidente della Repubblica Ceca, Milos Zeman, intervistato dall'emittente ceca Tv Prima.

"La Turchia non è né capace né pronta a fare quel che sia per i migranti, se non gettarli in carcere, il che probabilmente non succederà" ha dichiarato Zeman parlando alla vigilia del vertice in programma lunedì a Bruxelles fra Ue e Turchia per trovare una soluzione alla crisi migratoria.

Zeman non è certo nuovo a dichiarazioni poco ortodosse sulla questione dell'immigrazione: l'anno scorso aveva definito il flusso dei migranti come una "invasione organizzata", invitando i giovani siriani e iracheni a prendere le armi contro le milizie jihadiste dello Stato Islamico (Isis) invece di fuggire in Europa.

(fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Il Papa oggi al lager di Auschwitz-Birkenau, visita in silenzio
Papa
Papa a giovani: aprite il cuore per ricevere profughi e migranti
Papa
Papa: ascoltiamo anche popoli che crediamo possano farci male
Papa
Papa a Gmg: fermatevi a riflettere anche su video su cellulare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Atleti, vincere con l'ipnosi: i consigli degli psicologi per Rio
Motori
Audi R8 Spyder V10, al via la prevendita in Italia
Enogastronomia
Minimalismo e creatività in cucina con Luigi Taglienti a Lume
Turismo
Eden Viaggi acquista Hotelplan Italia incluso il marchio Turisanda
Energia e Ambiente
Enel, Starace: ottimisti sui risultati, alziamo target 2016
Sostenibilità
Cooperazione, Braga: sviluppo ambientale cruciale per l'Africa
TechnoFun
Su Facebook arrivano i video di compleanno personalizzati
Scienza e Innovazione
Strage del bus di Avellino, la ricostruzione della polizia
Moda
Marta Marzotto, da mondina a dama dei salotti e musa di Guttuso