mercoledì 25 maggio | 11:02
pubblicato il 24/dic/2015 16:05

Romania estrada in Bosnia sospettato per crimini di guerra

E' stato arrestato il primo di novembre

Roma, 24 dic. (askanews) - La Romania ha estradato oggi verso Sarajevo un serbo di Bosnia accusato di crimini di guerra commessi durante il conflitto intercommunitario che ha colpito il paese nella prima metà degli anni '90.

L'uomo, identificato dai media rumeni come Grozdan Savic, è sospettato di aver aver "violato la legislazione internazionale" e di aver commesso "come membro dell'esercito" delle "violenze fisiche nei confronti di persone d'etnia bosniaca sottopposte al lavoro forzato in un campo di concentramento".

L'uomo ha 46 anni ed è ricercato dall'ufficio Interpol di Sarajevo per "crimini di guerra". E' stato fermato dalla polizia romena alla frontiera ovest del paese il primo novembre. (Fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Siria
Russia: coordinazione con Usa e curdi per liberare Raqqa da Isis
Ucraina
Avvocato Savchenko vuole convincere pilota chiedere grazia Putin
Nato-Russia
Nato: non vogliamo "nuova guerra fredda" con la Russia
Leonardo
Leonardo: elicotteri di nuova generazione distribuiti in Turchia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Aiop, 50 anni di ospedalità privata verso nuovo welfare sanitario
Motori
Renault svela la nuova Grand Scenic
Enogastronomia
Anteprima del Soave, si chiude la preview: l'annata 2015 piace
Turismo
L'italiano Claudio Catani vince l'oscar dell'hotellerie
Sostenibilità
Svezia, autocarri Scania testano prima strada elettrica al mondo
Energia e Ambiente
Ambiente, oltre 68.700 t. di materie prime riciclate dai RAEE
Lifestyle e Design
Finissage a Palazzo Braschi per Mario Giacomelli
Scienza e Innovazione
Aerospazio, KET-Lab esempio di trasferimento tecnologico alle Pmi
TechnoFun
Ericsson lancia primo Business lab italiano per Internet of Things