sabato 23 luglio | 23:02
pubblicato il 24/dic/2015 16:05

Romania estrada in Bosnia sospettato per crimini di guerra

E' stato arrestato il primo di novembre

Roma, 24 dic. (askanews) - La Romania ha estradato oggi verso Sarajevo un serbo di Bosnia accusato di crimini di guerra commessi durante il conflitto intercommunitario che ha colpito il paese nella prima metà degli anni '90.

L'uomo, identificato dai media rumeni come Grozdan Savic, è sospettato di aver aver "violato la legislazione internazionale" e di aver commesso "come membro dell'esercito" delle "violenze fisiche nei confronti di persone d'etnia bosniaca sottopposte al lavoro forzato in un campo di concentramento".

L'uomo ha 46 anni ed è ricercato dall'ufficio Interpol di Sarajevo per "crimini di guerra". E' stato fermato dalla polizia romena alla frontiera ovest del paese il primo novembre. (Fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Australia
Tour del mondo in mongolfiera, russo Konyukhov batte record
Turchia
Erdogan: l'Ue ha pregiudizi nei confronti della Turchia
Turchia
Renzi: no a golpe ma Turchia uccide futuro arrestando professori
Turchia
Turchia, arrestato il nipote dell'imam Gulen
Altre sezioni
Salute e Benessere
Cancro alla prostata, ad Ancona l'innovativa sonda a ultrasuoni
Motori
Musk svela il suo sogno: auto autonome condivise, camion e bus
Enogastronomia
Vacanze, Coldiretti: assegnate 4.965 bandiere del gusto
Turismo
Al Castello di Tabiano musica verdiana e tamburi Taiko
Lifestyle e Design
Smartphone batte libro, lettura social preferita a saggi e romanzi
Sostenibilità
Corepla, Ciotti: riciclo plastica pilastro economia circolare
TechnoFun
Facebook: successo per volo prova drone per connessione Internet
Scienza e Innovazione
Pokémon go, la caccia diventa lavoro conto terzi da 15 euro l'ora
Sistema Trasporti
Mobilità intelligente con innovazione digitale infrastrutture