domenica 19 febbraio | 22:33
pubblicato il 18/ott/2016 09:54

Pinotti: da Libia mai una richiesta di nostro intervento militare

"Ritengono che la gestione della sicurezza debba essere loro"

Pinotti: da Libia mai una richiesta di nostro intervento militare

Roma, 18 ott. (askanews) - Un coinvolgimento dei militari italiani nella lotta all'Isis in Libia è escluso. "Né al momento, né per tutte le interlocuzioni che ho avuto con i libici fino ad oggi, ci sarà una richiesta del genere da parte della Libia, che ha un popolo diviso ma molto orgoglioso e che ritiene che la gestione della sicurezza sul proprio territorio debba essere fatta dai soldati libici", ha confermato il ministro della Difesa Roberta Pinotti, intervenendo ad Agorà su Rai 3.

"In Libia noi facciamo un'altra cosa", ha commentato Pinotti. "Stiamo curando i feriti per la ripresa di Sirte. Insieme all'Europa cominceremo ad addestrare la guardia costiera libica che dovrebbe essere quella in grado di presidiare le coste. Noi abbiamo messo i medici nella terra di Libia e abbiamo una stella polare per quello che riguarda tutte le missioni internazionali, facciamo le cose che ci vengono richieste quando riteniamo che siano utili. In questo caso la Libia ci ha detto 'l'Isis in terra libica lo combattiamo noi', e lo stanno facendo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia