mercoledì 22 febbraio | 00:34
pubblicato il 30/nov/2016 16:47

Iraq, Unicef: metà bambini Mosul senza acqua

Roma, 30 nov. (askanews) - U A Mosul circa la metà di tutti i bambini e le loro famiglie non hanno più accesso all'acqua pulita, dopo che, a causa del conflitto, è stata distrutta una delle principali condutture idriche.

Il danno nella conduttura - una delle tre principali per il rifornimento d'acqua dei civili nella parte orientale di Mosul - si trova in zone della città ancora sotto il controllo del cosiddetto Stato Islamico (ISIL), rendendo quindi impossibile una riparazione rapida.

"I bambini e le loro famiglie a Mosul stanno affrontando una situazione terribile. Non corrono solo il rischio di venire uccisi o feriti nei combattimenti a fuoco, ma adesso oltre mezzo milione di persone non ha acqua potabile", ha dichiarato Peter Hawkins, Rappresentante dell'UNICEF in Iraq.

Le autorità irachene stanno attualmente trasportando acqua verso la parte orientale di Mosul, ma questi rifornimenti non bastano a coprire i bisogni dei residenti.

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia