sabato 21 gennaio | 17:10
pubblicato il 18/ott/2016 13:22

Iraq, ong italiana "Un ponte per" pronta a intervenire a Mosul-2

Roma, 18 ott. (askanews) - Inoltre lo staff di "Un ponte per…", già impegnato nelle aree di Erbil e Dohuk per assistere le famiglie sfollate irachene e rifugiate siriane durante l'avanzata di Daesh del 2014, cercherà di fornire sostegno ai nuovi sfollati in fuga da Mosul.

Nella nota si ricorda che l'ong italiana operava già dal 2009 nelle aree della Piana di Ninive cadute poi sotto il controllo di Daesh, con progetti educativi, scolastici e a tutela delle minoranze. In seguito all'avanzata di Daesh è rimasta costantemente attiva nelle sue sedi operative di Erbil, Dohuk e Sulaymainiyah con progetti di assistenza umanitaria e programmi di più lungo periodo, incentrati in modo particolare sui giovani, sul dialogo inter-comunitario, sulla coesione sociale e sul peacebuilding.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4