martedì 28 febbraio | 08:58
pubblicato il 18/ott/2016 13:22

Iraq, ong italiana "Un ponte per" pronta a intervenire a Mosul-2

Roma, 18 ott. (askanews) - Inoltre lo staff di "Un ponte per…", già impegnato nelle aree di Erbil e Dohuk per assistere le famiglie sfollate irachene e rifugiate siriane durante l'avanzata di Daesh del 2014, cercherà di fornire sostegno ai nuovi sfollati in fuga da Mosul.

Nella nota si ricorda che l'ong italiana operava già dal 2009 nelle aree della Piana di Ninive cadute poi sotto il controllo di Daesh, con progetti educativi, scolastici e a tutela delle minoranze. In seguito all'avanzata di Daesh è rimasta costantemente attiva nelle sue sedi operative di Erbil, Dohuk e Sulaymainiyah con progetti di assistenza umanitaria e programmi di più lungo periodo, incentrati in modo particolare sui giovani, sul dialogo inter-comunitario, sulla coesione sociale e sul peacebuilding.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech