sabato 30 luglio | 22:28
pubblicato il 12/feb/2016 12:35

Schulz a Renzi: stabilità e crescita due facce stessa medaglia

Presidente europarlamento stamattina a Palazzo Chigi

Schulz a Renzi: stabilità e crescita due facce stessa medaglia

Roma, 12 feb. (askanews) - Sorrisi e grande intesa di vedute tra il presidente dell'Europarlamento, il socialista Martin Schulz e il presidente del Consiglio Matteo Renzi per far sì che l'Europa resti "ben piantata a terra", un'Europa che "ha bisogno di rinnovamento e di coraggio".

Al termine dell'incontro di questa mattina a Palazzo Chigi, Schulz, che ha lodato Renzi per il suo "parlar chiaro" e ha dato atto all'Italia dei passi coraggiosi "compiuti sinora", ha parlato di "convergenza di idee" e di "collaborazione costruttiva" in vista del vertice Ue della prossima settimana per "la stabilità e la crescita". "Il patto si chiama così - ha detto Schulz - proprio perché non si può puntare solo sulla stabilità, ma bisogna puntare anche sulla crescita. Senza crescita non c'è stabilità, sono due facce della stessa medaglia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Yemen
Yemen, delegazione governo lascia il Kuwait: fine colloqui pace
Eritrea
Studiosi italiani: Asmara un gioiello,merita riconoscimento Unesco
Tunisia
Tunisia,oggi il parlamento dovrebbe sfiduciare il governo
Turchia
Turchia, arrestati 17 giornalisti: terroristi, legati a Gulen
Altre sezioni
Salute e Benessere
Lorenzin: nuovi manager sanità scelti per efficienza, età e titoli
Motori
Audi R8 Spyder V10, al via la prevendita in Italia
Enogastronomia
Minimalismo e creatività in cucina con Luigi Taglienti a Lume
Turismo
Franceschini: Piano Strategico Turismo rilancia Italia nel mondo
Energia e Ambiente
Enel, Starace: ottimisti sui risultati, alziamo target 2016
Sostenibilità
Cooperazione, Braga: sviluppo ambientale cruciale per l'Africa
TechnoFun
Su Facebook arrivano i video di compleanno personalizzati
Scienza e Innovazione
Beast technologies, il fitness tracker per un "fisico bestiale"
Moda
Marta Marzotto, da mondina a dama dei salotti e musa di Guttuso