sabato 10 dicembre | 05:00
pubblicato il 12/feb/2016 12:35

Schulz a Renzi: stabilità e crescita due facce stessa medaglia

Presidente europarlamento stamattina a Palazzo Chigi

Schulz a Renzi: stabilità e crescita due facce stessa medaglia

Roma, 12 feb. (askanews) - Sorrisi e grande intesa di vedute tra il presidente dell'Europarlamento, il socialista Martin Schulz e il presidente del Consiglio Matteo Renzi per far sì che l'Europa resti "ben piantata a terra", un'Europa che "ha bisogno di rinnovamento e di coraggio".

Al termine dell'incontro di questa mattina a Palazzo Chigi, Schulz, che ha lodato Renzi per il suo "parlar chiaro" e ha dato atto all'Italia dei passi coraggiosi "compiuti sinora", ha parlato di "convergenza di idee" e di "collaborazione costruttiva" in vista del vertice Ue della prossima settimana per "la stabilità e la crescita". "Il patto si chiama così - ha detto Schulz - proprio perché non si può puntare solo sulla stabilità, ma bisogna puntare anche sulla crescita. Senza crescita non c'è stabilità, sono due facce della stessa medaglia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Siria
Siria, battaglia di Aleppo alle ultime battute: Idlib prossima tappa di Assad
Siria
Siria, esercito spara su quartieri ribelli Aleppo malgrado tregua
Cinema
Kirk Douglas il gigante di Hollywood compie oggi 100 anni
Brasile
Brasile, italiano ucciso in favela a Rio, in carcere 7 sospettati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina