Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • L’algoritmo di Putin per individuare in 60 secondi il Covid 19

colonna Sinistra
Mercoledì 13 gennaio 2021 - 11:16

L’algoritmo di Putin per individuare in 60 secondi il Covid 19

Dalla voce, dalla tosse e dalla respirazione
L’algoritmo di Putin per individuare in 60 secondi il Covid 19

Milano, 13 gen. (askanews) – I russi hanno trovato l’algoritmo che rileva il Covid 19 dalla voce, dalla tosse e dalla respirazione. Askanews lo apprende da Sber, controllata della principale banca russa Sberbank. Il laboratorio AI di Sber ha progettato un algoritmo che rileva i segnali diagnostici di da Covid entro 60 secondi, basandosi su un controllore dei sintomi e tre modelli sonori: quelli della voce, della respirazione e della tosse.

I file vocali vengono convertiti in uno spettrogramma che mostra l’energia sonora attraverso le frequenze da analizzare utilizzando una rete neurale convoluzionale profonda. Gli studi sono stati effettuati su dati aperti, che includevano migliaia di campioni di respirazione e tosse aggregati da pazienti positivi a Covid dalle cliniche russe.

“All’inizio di novembre dello scorso anno, abbiamo annunciato la nostra disponibilità a creare un algoritmo del genere e da allora non abbiamo perso tempo invano”, afferma Alexander Vedyakhin, primo vicepresidente del consiglio di amministrazione di Sberbank. “Naturalmente, il nostro modello non ha ancora la precisione della ricerca biologica basata sulla PCR, il che non sorprende, ma ha già caratteristiche simili. Detto questo, il modello ha una sensibilità regolabile, è molto più facile da usare, più conveniente ed è più economico, il che è fondamentale”.

Secondo Vedyakhin non si tratta di uno strumento diagnostico medico, ma piuttosto “un controllore quotidiano personale in quanto bastano solo 60 secondi per fare un test e ottenere i risultati. A breve, siamo pronti a creare un’applicazione speciale che sarà disponibile su App Store e Google Play. Ciò ottimizzerà ulteriormente l’accuratezza del modello supportando fortemente la nostra agenda sanitaria”.

cgi/sam

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su