Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Nagorno Karabakh, Baku ringrazia Stati Non Allineati per posizione all’Onu

colonna Sinistra
Venerdì 23 ottobre 2020 - 19:47

Nagorno Karabakh, Baku ringrazia Stati Non Allineati per posizione all’Onu

Ritirato documento che non conteneva risoluzioni su territori occupati
Nagorno Karabakh, Baku ringrazia Stati Non Allineati per posizione all’Onu

Roma, 23 ott. (askanews) – L’Azerbaigian ringrazia gli Stati membri del Movimento dei Non Allineati “per la loro equa e ferma posizione al Consiglio di sicurezza dell’ONU”.

Dopo una pausa di 25 anni, il 29 settembre e il 19 ottobre il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha tenuto discussioni sul conflitto tra l’Armenia e l’Azerbaigian – ha dichiarato Hikmet Hajiyev, assistente del presidente, capo del dipartimento di politica estera – Vorremmo sottolineare con rammarico che, nonostante l’adozione delle quattro risoluzioni 822, 853, 874 e 884 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull’occupazione dei territori dell’Azerbaigian nel 1993, le ultime discussioni al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in riferimento al conflitto tra l’Armenia e l’Azerbaigian si sono svolte nel 1995″.

Hajiyev fa notare come “le risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU condannano l’uso della forza dell’Armenia contro l’Azerbaigian, sottolineano che il Nagorno-Karabakh è parte integrante dell’Azerbaigian e chiedono il ritiro incondizionato e completo delle truppe armene da tutti i territori occupati dell’Azerbaigian. A seguito delle discussioni sul conflitto tra l’Armenia e l’Azerbaigian al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite il 19 ottobre, è stato preparato un progetto di dichiarazione a nome del presidente del Consiglio di sicurezza. La bozza di dichiarazione non includeva riferimenti a risoluzioni note del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il progetto è stato preparato principalmente dalla Federazione Russa e dalla Francia”.

L’Indonesia, il Niger, la Tunisia, il Vietnam, il Sudafrica, il San Vincenzo e Grenadine e la Repubblica Dominicana, membri non permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e membri del Movimento dei non allineati, hanno violato due volte la procedura del silenzio e hanno insistito per includere riferimenti alle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. “A seguito dell’insistenza e della ferma posizione degli Stati membri del Movimento dei Non Allineati, il progetto di dichiarazione è stato ufficialmente ritirato”, afferma Hajiyev: in qualità di Presidente del Movimento dei Non Allineati “il presidente Ilham Aliyev esprime la solidarietà all’Indonesia, Niger, Tunisia, Vietnam, Sudafrica, San Vincenzo e Grenadine e alla Repubblica Dominicana, li ringrazia per la loro equa e ferma posizione”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su