Header Top
Logo
Mercoledì 21 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Comica Usa twitta foto del suo capezzolo per fermare ricatto web

colonna Sinistra
Martedì 13 agosto 2019 - 12:56

Comica Usa twitta foto del suo capezzolo per fermare ricatto web

Tentativo d'estorsione dopo che aveva postato immagine per errore
Comica Usa twitta foto del suo capezzolo per fermare ricatto web

Roma, 13 ago. (askanews) – Hanno provato a ricattarla e lei, per togliere valore alla loro minaccia, ha twittato pubblicamente una sua foto con un capezzolo visibile. Protagonista della mossa che, nello spiazzare chi ha tentato di estorcerle denaro, pone anche in luce i pericoli del mondo dei social quando si incontrano le persone sbagliate, è una comica Usa, Whitney Cummings.

La vicenda ha inizio ad aprile, quando – secondo quanto ha raccontato lei stessa – per errore ha accidentalmente postato su Instagram una foto in cui veniva mostrato un capezzolo. “Una volta che me ne sono resa conto, l’ho cancellata. “Ma gente che ha fatto uno screenshot sta tentando di estorcermi denaro, alcuni dicono che hanno ricevuto offerte per venderla, altri chiedono denaro per non postare la foto”, ha scritto in una serie di tweet l’attrice.

“Quando una donna sotto l’occhio pubblico riceve un’estorsione, deve perdere tempo, soldi ed energia per affrontare la cosa, assumendo avvocati ed esperti di sicurezza, e vivendo con un buco nello stomaco chiedendosi quando e come verrà umiliata”, ha scritto ancora la comica. “Tutto quello che avrete è un mo capezzolo, non più il mio tempo e denaro”.

Cummings ha deciso di non postare le identità di coloro che hanno tentato l’estorsione nei suoi confronti, perché “alcuni di loro potrebbero essere ragazzini scemi”.

La denuncia di Cummings ha fatto partire un hashtag, #IStandWithWithney, sotto il quale diverse persone hanno twittato loro foto imbarazzanti. Tra loro il comico Burt Kreischer, che ha pubblicato l’immagine dei suoi testicoli feriti dopo una caduta in un acquascivolo.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su