Header Top
Logo
Domenica 21 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • La tragedia Aeroflot nell’agghiacciante racconto della hostess

colonna Sinistra
Lunedì 6 maggio 2019 - 11:01

La tragedia Aeroflot nell’agghiacciante racconto della hostess

"La gente si alzava, gridava, chiamavano i loro familiari"
La tragedia Aeroflot nell’agghiacciante racconto della hostess

Mosca, 6 mag. (askanews) – L’assistente di volo Tatiana Kasatkina, che era sul Sukhoi Superjet 100 (SSJ-100) atterrato in fiamme all’aeroporto di Sheremetyevo ha raccontato particolari agghiccianti dell’evacuazione dei passeggeri. La registrazione della sua storia è stata pubblicata dai media russi. Secondo Kasatkina, i passeggeri gridavano e chiamavano i loro parenti, urlavano che l’aereo era in fiamme e cadeva. La gente ha cominciato ad alzarsi dai sedili e si dirigeva verso l’uscita, ancora quando l’aereo si muoveva ad alta velocità. Immediatamente dopo che l’aereo si è fermato, l’assistente di volo ha fatto uscire i passeggeri. “Tutto è successo molto velocemente, non c’era tempo (…)” ha raccontato.

“I passeggeri si spingevano”, ha detto Kasatkina. La hostess ha dichiarato che un fulmine ha colpito l’aereo, dopo di che sono sorti problemi di comunicazione. In precedenza, il comandante dell’aereo Denis Evdokimov ha detto che l’aereo ha preso fuoco dopo l’atterraggio, e non in volo. Ha suggerito che l’incendio si sia verificato a causa di un guasto in fase di atterraggio.

Secondo l’assistente di volo invece sul lato sinistro dell’aereo c’è stato un lampo, poi tutto è stato avvolto da fumo nero. Secondo Kasatkina, non c’era nessuna fiamma all’interno dell’aereo, ma le finestre cominciavano a sciogliersi ancora prima che l’aereo si fermasse.

A giudicare da un video precedentemente diffuso, durante l’atterraggio di emergenza, l’SSJ-100 è saltato più volte sulla pista e poi ha preso fuoco.

La coda era completamente bruciata. Secondo gli ultimi dati del Comitato Investigativo russo, a seguito di questo incidente aereo avvenuto ieri, 5 maggio a Sheremetyevo, 41 persone sono state uccise, incluso un membro dell’equipaggio; 37 sono sopravvissute, compresi quattro membri dell’equipaggio. Allo stesso tempo, il ministro della Sanità russo Veronika Skvortsova, secondo Interfax, ha dichiarato che sono sopravvissute in totale 38 persone – 34 passeggeri e quattro membri dell’equipaggio.

int4

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su