Header Top
Logo
Venerdì 19 Aprile 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Libia, Salamé: temo intervento straniero diretto in guerra Tripoli

colonna Sinistra
Lunedì 15 aprile 2019 - 13:56

Libia, Salamé: temo intervento straniero diretto in guerra Tripoli

Intervista dell'inviato Onu alla Bbc: ad oggi "stallo militare"
Libia, Salamé: temo intervento straniero diretto in guerra Tripoli

Roma, 15 apr. (askanews) – “Il mio più grande timore è che possa esserci un intervento straniero diretto a entrambe le parti di questa guerra” a Tripoli, in Libia: è quanto ha detto l’inviato speciale dell’Onu per la Libia, Ghassan Salamé, in un’intervista alla Bbc, sottolineando come ad oggi la situazione sia di “stallo militare”. Tuttavia, “le due parti si stanno mobilitando, non stanno negoziando … entrambe credono ancora di poter vincere”.

Il generale Khalifa Haftar ha lanciato il 4 aprile scorso un’offensiva militare su Tripoli, controllata dal governo di accordo nazionale guidato da Fayez al Sarraj e riconosciuto dalla comunità internazionale. Gli scontri sono rimasti circoscritti alla periferia Sud della capitale e hanno causato finora 147 morti, 614 feriti e quasi 16.000 sfollati, secondo dati Onu.

Salamé ha rimarcato come finora non siano state prese di mira zone residenziali della capitale, ammonendo sul fatto che qualora ci fosse un’escalation militare, le vittime sarebbero di “una grandezza completamente diversa”, tenendo conto che a Tripoli vive circa un terzo della popolazione della Libia.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su