Header Top
Logo
Sabato 25 Maggio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa, NyTimes: procura di New York indaga sulla Trump Organization

colonna Sinistra
Martedì 12 marzo 2019 - 10:54

Usa, NyTimes: procura di New York indaga sulla Trump Organization

Chiesta a Deutsche Bank documentazione su finanziamenti a gruppo
Usa, NyTimes: procura di New York indaga sulla Trump Organization

Roma, 12 mar. (askanews) – L’ufficio del procuratore generale di New York ieri sera ha ordinato a Deutsche Bank e Investors Bank di consegnare i documenti relativi al finanziamento di quattro grossi progetti della Trump Organization, l’azienda di famiglia del presidente degli Stati uniti, e al suo fallito tentativo di comprare la squadra della Nfl Buffalo Bills nel 2014. Lo scrive il New York Times citando una persona a conoscenza dei “subpoena”, le richieste vincolanti di documenti emesse dalla procura, e spiegando che l’indagine apre un nuovo fronte su Deutsche Bank, uno dei pochi istituti disposti a fare affari con Donald Trump negli ultimi anni. La banca tedesca è già oggetto di due inchieste del Congresso ed è finita nel mirino dell’authority bancaria, che non ha preso però provvedimenti.

L’ufficio del procuratore generale Letitia James ha deciso di prendere l’inziativa a seguito della testimonianza dell’ex legale di Trump, Michael Cohen, al Congresso a febbraio, nella quale l’avvocato caduto in disgrazia ha dichiarato sotto giuramento che Trump ha gonfiato il valore dei suoi asset in alcuni documenti finanziari e ha allegato copie di documenti che sarebbero stati consegnati a Deutsche Bank.

La procura ha chiesto a Deutsche Bank i documenti relativi a richieste di prestiti, mutui, linee di credito e altre transazioni finanziarie per il Trump International Hotel a Washington, il Trump National Doral alle porte di Miami e il Trump International Hotel and Tower a Chicago. Gli inquirenti hanno richiesto i documenti relativi al mancato acquisto dei Bills, fallito quando un acquirente rivale comprò la squadra per 1,4 miliardi di dollari.

Trump lavorò con una piccola divisione Usa di Deutsche Bank dedicata ai clienti ultraricchi. La divisione prestò a Trump oltre 100 milioni di dollari per comprare il resort di golf Doral nel 212 e 170 milioni nel 2015 per trasformare il vecchio edificio dell’ufficio postale di Washington in un hotel di lusso.

Gli investigatori hanno chiesto alla Investors Bank, una banca con sede in New Jersey, i documenti relativi al finanziamento del progetto Trump Park Avenue.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su