Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Eminenza grigia Cremlino: putinismo è il futuro, non solo in Russia

colonna Sinistra
Lunedì 11 febbraio 2019 - 09:55

Eminenza grigia Cremlino: putinismo è il futuro, non solo in Russia

Surkov: "L'invasione del populismo? Chiamatelo come vi pare"
Eminenza grigia Cremlino: putinismo è il futuro, non solo in Russia

Mosca, 11 feb. (askanews) – Il putinismo è l’ideologia del futuro, non solo in Russia. Così l’assistente presidenziale Vladislav Surkov in un articolo per Nezavisimaya Gazeta, dove ha parlato dell’ideologia in vigore in Russia, dello stato e delle sue prospettive. Un nuovo capitolo di teoria, da parte di chi è considerato il teorico della verticale del potere e dell’attuale sistema politico russo. “Nel frattempo, l’interesse degli stranieri nell’algoritmo politico russo è chiaro: non ci sono profeti nelle loro terre d’origine: e la Russia aveva previsto da tempo tutto ciò che accade oggi loro”, ha detto Surkov.

Secondo Surkov, il modello moderno dello stato russo si basa sulla fiducia. “Questa è la sua fondamentale differenza dal modello occidentale, che coltiva diffidenza e critica. E questa è la sua forza “, aggiunge il funzionario del Cremlino.

Nel XXI secolo, ritiene Surkov, la Russia avrà una lunga e gloriosa storia. “Agirà a modo suo, riceverà e manterrà posizioni dominanti nel girone principale della lotta geopolitica. Prima o poi, tutti quelli che chiedono che la Russia “cambi comportamento”, dovranno accettarlo”, scrive.

L’assistente di Vladimir Putin sottolinea poi che in Russia è stato costruito un sistema politico, la cui esperienza è studiata e adottata all’estero. Dopo gli anni ’90, con la crisi e il capitalismo selvaggio russo, Mosca “si mosse verso la controffensiva”, e gli esperti europei e americani, a suo avviso, “sbagliarono sempre di più nelle loro previsioni”.

Secondo Surkov a Ovest sarebbero “sorpresi e infuriati” dalle preferenze “paranormali” dell’elettorato. “Confusi, hanno denunciato l’invasione del populismo. Chiamatelo come vi pare”, continua l’autore.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su